Condividi su

Febbraio parte con una serie di interessanti appuntamenti al Circolo del Lettori con incontri su argomenti di approfondimento su tematiche importanti come la costituzione, altri di ambito sociale e alcuni a sfondo culturale e di intrattenimento.

È questo il caso dell’evento di sabato 4 febbraio quando si parlerà di Giorgio Gaber . Il relatore sarà il giornalista Sandro Neri già direttore de Il Giorno ma anche storico della musica leggera italiana, autore di importanti lavori tra gli altri sui Pooh e la musica Progressive.

Ricordiamo che la figura di Gaber sarà ancora rievocata a Novara il 21 febbraio con “20 anni senza Signor G”, recital dedicato al grande artista milanese. In scena Federico Sirianni e i musicisti del Teatro Canzone di Giorgio Gaber, Gianni Martini alla chitarra e Claudio De Mattei al basso. Lo spettacolo ripercorre alcuni pezzi di storia dello straordinario artista attraverso la messa in scena delle canzoni e dei monologhi più significativi in ciò che veniva definito, in quegli anni belli e difficili, “il politico e il personale”. Milan arriva in città, per lui un ritorno, il 27 alle 18. Presenta “I giorni della libertà” (Mondadori). Un volume che parla di Resistenza a Milano.

Neri al Castello (inizio alle 18) presenterà “Gaber”, il suo nuovo lavoro in dialogo con Mario Giarda, cronista per molti anni del Corriere della Sera. Il volume ripercorre l’intera carriera del “Signor G” grazie alle testimonianze, molte inedite, delle persone che gli sono state più vicine nella vita artistica e privata. Nelle pagine si possono trovare anche le origini delle canzoni più conosciute e di tutti gli spettacoli teatrali.

Tornando al programma del Circolo dei Lettori, a Novara è atteso il giurista e costituzionalista Gustavo Zagrebelsky oltre che presidente emerito della corte costituzionale, sarà ospite del circolo mercoledì 8, alle 18, e presenterà “La lezione”; un volume che, edito da Einaudi, vuole essere una ‘casa delle parole’, con cui professore e studenti creano il mondo, nominandolo. Si fa insieme, come una passeggiata tra amici. Zagrebeslky sarà a colloquio con Massimo Cavino, direttore del Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa (Disei) dell’Università del Piemonte Orientale.

Infine il 27 febbraio arriva sino ad Alessandro Milan e al suo ultimo lavoro “I giorni della libertà”. «Un grande affresco – si legge nella presentazione di uomini e donne che, pur non conoscendosi, si trovano legati, protagonisti e testimoni della Storia; il racconto della Resistenza milanese che è anche racconto di un Paese e di un mondo.

Tra gli altri appuntamenti ricordiamo il 6 febbraio, sempre alle 18, ecco l’amicizia tra Virginia Woolf e Katherine Mansfield nel volume “Nessuna come lei” della scrittrice Sara De Simone. Poi “A ogni gatto il suo autore” (Lindau), scritto da Fabiola Palmeri, che il 9, sempre alle 18, lo presenterà, colloquiando con Elena Monfalcone.

Nelle pagine del libro ci si chiede se esisterebbero alcuni romanzi se gli scrittori e le scrittrici non avessero amato i loro felini? Forse no. I gatti, maestri di vita per la cultura giapponese, sono spesso trasfigurati in personaggi fondamentali, come nelle opere di Murakami Haruki, Kawamura Genki e Morishita Noriko.

Condividi su

Leggi anche

Gaber
l'AZIONE

Alla scoperta di Gaber con Le Notti di Cabiria a Novara

Monica Curino

Ospedale
l'AZIONE

Oculistica d’avanguardia all’ospedale di Novara: in uso una nuova tecnologia unica in Italia

Monica Curino

Inclusione
l'AZIONE

All Inclusive: festa tra balli, musica e baskin a Novara all’insegna dell’inclusione

Monica Curino