Condividi su

L’Azzurra Hockey Novara vince a Seregno ed evita un passo falso pericoloso. Battere 3-8 la formazione lombarda sulla pista avversa non solo tiene vive le pur flebili possibilità di promozione in A1, ma permette anche di restare sopra posizioni di classifica pericolose.

Campanati prepara al meglio il match in settimana e, nonostante la defezione di Schena, all’inizio schiera il quintetto solito con Gilli, i fratelli Andrea e Mattia Gori, Brusa e capitan Ferrari, con Bergamin pronto a dare fiato ai suoi con continuità. Tra i padroni di casa serpeggia un’atmosfera tutt’altro che serena, dopo l’annuncio in settimana dell’addio del tecnico Farina e del portiere Pettenuzzo. In campo scendono: proprio Alex, Jofrè, Malagoli, Alberio e Bozzetto. Sin dall’inizio si capisce che al Pala Somaschini non c’è partita e al 5’ Mattia Gori la sblocca su assist al bacio di Brusa. Proprio Brusa pochi secondi dopo con un diagonale preciso raddoppia. I padroni di casa sono in bambola e all’11’ sempre Brusa in un’azione fotocopia della precedente si concede il bis e porta i suoi sullo 0-3. Nel finale del tempo Bergamin riceve dal solito Brusa e cala il poker; infine Gori impegna Pettenuzzo che non trattiene e sulla respinta Ferrari sigla a pochi secondi dalla sirena la rete del 0-5 tra gli applausi dei tanti sostenitori arrivati a Seregno da Novara.

Nella ripresa i ragazzi di Campanati 30” dopo l’ingresso in campo segnano ancora con una gran botta dalla distanza di Andrea Gori. Il fratello Mattia realizza al 16’ la doppietta personale, mentre Brusa poco dopo non fallisce il rigore fa lo 0-8. Nel finale di match spazio a Simone Fortina, reduce dalla sfida di serie B di poche ore prima e al portiere Lo Priore al posto di un sempre positivo Gilli.

Tra i locali prova d’orgoglio del giovanissimo Febbo, partito inspiegabilmente dalla panchina, che nel giro di pochi minuti sigla una tripletta (un gol su tiro diretto). Finisce 3-8 e per l’Azzurra ora sguardo al match di sabato prossimo, 13 maggio, al Pala Dal Lago contro il Bassano.

La classifica vede il Breganze avanti di 6 punti, quindi Modena di 2. Per Ferrari & Co. l’ultimo match di questa stagione in A2 vede proprio la trasferta a Breganze e se i veneti nel prossimo turno dovessero perdere… tutto sarebbe possibile.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Un’aiuola fiorita targata Anffas e Alberto Mongrandi a Novara all’edicola Varnava

Monica Curino

Terapia intensiva
l'AZIONE

Terapia intensiva neonatale a Novara: un nuovo macchinario grazie al libro sul piccolo Valentino

Monica Curino

Il Novara si salva vincendo 2 a 1 con il Fiorenzuola e resta in serie C
l'AZIONE

Novara FC: almeno sei acquisti per puntare in alto

Marco Cito

Vassalli
l'AZIONE

Vassalli: alla scoperta del giardino segreto dello scrittore novarese

Monica Curino