Condividi su

Torna la Bettelmatt Ultra Trail: la data scelta per l’edizione del 2023 è l’8 luglio, ma le iscrizioni si sono aperte in questi giorni. Lo scenario è quello delle alpi Lepontine dell’Alta Val Formazza.

E quest’anno ci sono diverse novità: dopo il riuscito esperimento dei Campionato Mondiali di Skyrunning, che hanno regalato alla “But” una nuova dimensione internazionale, le partenze di tutte le gare saranno a Valdo di Formazza, a circa 1.200 metri, dall’area feste del Comune di Formazza, e non più a Riale, a oltre 1.700 m di quota.

In questo modo l’evento sarà ottimizzato dal punto di vista logistico, grazie alla presenza di una struttura permanente che migliorerà la qualità dei servizi agli atleti: l’altro obiettivo di Formazza Event, l’associazione sportiva dilettantistica che organizza l’evento, è, portando partenza e arrivo nel cuore di Formazza, rendere ancor di più la “But” una grande festa, che vada oltre l’aspetto agonistico e coinvolga atleti, turisti e abitanti della Valle.Il cambio di location comporterà ovviamente delle modifiche ai percorsi.

Una lunghezza 57 chilometri e 3150 metri di dislivello sono le caratteristiche del percorso lungo, che tocca alcuni dei punti più spettacolari della Val Formazza, a partire dal Rifugio 3A, a quasi 3 mila metri di quota, oltre a sfiorare i laghi Vannino, Morasco (2 volte), Sabbione, Toggia e Castel. La Bettelmatt Super Race, 39 km per 2.520 metri di dislivello, si svilupperà sulla prima parte del percorso della gara lunga, andando quindi a toccare anche in questo caso i tremila metri del Rifugio 3A. Il percorso della Bettelmatt Race sarà invece di 22 chilometri, per 1320 metri di dislivello.

Il tratto iniziale è condiviso con le altre due gare, ma una volta scavalcato il Passo Nefelgiù, scenderà direttamente verso Valdo: tutti e tre i percorsi toccheranno quindi uno dei punti più famosi dell’intera valle, la Cascata del Toce.

Condividi su

Leggi anche

Le prove della Passione sotto la pioggia.
il MONTE ROSA

La Passione al Monte Calvario va in scena domenica 30 giugno

Redazione