Condividi su

Borgosesia taglia la burocrazia implementando la digitalizzazione del Comune. Grazie ai fondi del PNRR Borgosesia ha ricevuto la consistente cifra di 277mila euro, che permetterà di migliorare l’efficenza del Comune: «Abbiamo partecipato a due bandi – spiega Davide Mascellaro, Consigliere con delega all’Informatizzazione –. In entrambi i casi abbiamo ottenuto i finanziamenti, che verranno utilizzati per implementare l’informatizzazione dei servizi comunali. Sarà più agevole l’accesso ai servizi e alla consultazione delle informazione da parte di cittadini e professionisti».

Il primo bando ha portato 155mila euro nelle casse del Comune, mirati al miglioramento dell’”Esperienza del cittadino nei servizi pubblici”. Poi l’ adozione dell’app IO, che permette di interagire in modo semplice e sicuro con la pubblica amministrazione, direttamente dallo smartphone. Infine l’”Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale SPID e CIE”.

Il secondo bando era invece di 122mila euro. Questi soldi sono destinati all’abilitazione al cloud per le pubbliche amministrazioni locali, con particolare riferimento a tre macrosettori: tributi, servizi demografici e segreteria, con l’obiettivo di garantire sicurezza, protezione e conservazione dei dati.

Tutti questi miglioramenti permetteranno a Borgosesia un taglio della burocrazia che aiuterà il cittadino a sfruttare al meglio tutti quegli strumenti digitali, risparmiando tempo e risultando più efficiente.

Altre notizie su Borgosesia e la Valsesia sul nostro sito e dell’edizione digitale, a cui puoi abbonarti qui

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

Venti anni di EuroPassione a Romagnano da festeggiare progettando il futuro

Redazione

donna stop violenza
il MONTE ROSA

“Ricomincio da qui”, quinto anno del centro antiviolenza di Borgosesia

Redazione

il MONTE ROSA

Il presidente nazionale Croce Rossa tocca con mano la forza dei volontari a Varallo

Redazione