Condividi su

Per la prima volta il Palio degli asini di Cameri non si terrà nel centro storico.

Dopo che un anno fa la gara era stata annullata all’ultimo momento tra le polemiche, quest’anno cambia percorso: si correrà lunedì 11 settembre alle 18,30 in un campo tra le vie Marè, Toscanini e Cantelli di proprietà in parte dell’Aeronautica militare e in parte del Comune.

In un comunicato il sindaco e il presidente della Pro Loco dichiarano: “Il centro non è stato indicato come uno scenario possibile per la corsa dai tecnici che abbiamo interpellato per eseguire le opportune valutazioni. Si sarebbe potuto sistemare il percorso ma si sarebbe verificata la paralisi del centro nevralgico del paese.

Con rammarico, abbiamo preso atto e sottoposto altre due alternative: la pista di atletica ed il passaggio alla corsa in un campo, come avviene ormai in molti palii.
La pista ha riscontrato alcune criticità, un ipotetico campo, tra il cimitero e l’area mercato dove abitualmente vengono sparati i fuochi, era idoneo per i tecnici ma era su terreni privati.

Così abbiamo continuato la ricerca di un luogo idoneo e con piena disponibilità, per poter garantire al nostro Palio un futuro.”

“La scelta è ricaduta sul campo posto tra via Marè, via Toscanini e via Cantelli.
È un terreno in parte dell’aeronautica ed il demanio ha accettato di mettercelo a disposizione. Una porzione è invece già di proprietà comunale.

Le dimensioni sono congrue, è facilmente raggiungibile perché è vicino al centro, vi sono vie di fuga, punti di appoggio logistico come le scuole medie – continuano sindaco e presidente Pro Loco – Lo scenario è molto diverso: quello tradizionale con la piazza gremita, con la chiesa ed il campanile da un lato ed il comune dall’altro, non sarà minimamente replicabile.

Però, forse, quest’anno il pubblico potrà davvero vedere il nostro Palio per la prima volta. Perché in piazza si potevano vedere i due momenti clou, partenza e arrivo, ma le battaglie del circuito, la curva del “Putzóch” o il “Punt di Burìt”, restavano appannaggio di pochi, pochissimi spettatori. Quest’anno, per la prima volta, il pubblico potrà assistere a tutto lo svolgimento della corsa, assaporando ogni metro di gara”.

L’articolo completo sul settimanale in edicola da venerdì 1° settembre. Qui, invece, ci si può abbonare alle nostre testate, scegliendo tra il formato digitale oppure il formato cartaceo.

Condividi su

Leggi anche

Fratelli
l'AZIONE

Alla scuola Fratelli Di Dio, a Novara, si celebrano i 60 anni della posa delle fondamenta

Monica Curino

Ticozzi
l'AZIONE

Franco Ticozzi, preside dell’Omar a Novara, in pensione dopo 40 anni nella scuola

Monica Curino

Etnografico
l'AZIONE

Un Museo etnografico a Novara nelle sale di Palazzo Faraggiana?

Monica Curino

Issa Novara promossa in B1
l'AZIONE

Pallavolo: Issa Novara promossa in B1

Marco Cito