Condividi su

Domenica 4 febbraio via alla seconda sfilata del Carnevale oleggese, stavolta con i carri allegorici. S’inizia alle 14.30 sui viali dell’allea. Giovedì 8 il Pirin farà visita a scuole e asili, nel pomeriggio dalle 15 il tradizionale ‘Mignà Mignà Chicculin’ per le vie delle città. In piazza Martiri l’Ente Manifestazioni Oleggesi offrirà chiacchiere e the caldo.

Sette giorni fa, all’apertura dell’edizione 2024, tanta gente in piazza nonostante il freddo pungente. Ad aumentare la temperatura ci ha pensato il Pirin con un forte e severo “Basta violenza sulle donne”. L’atteso discorso della maschera cittadina per eccellenza, è iniziato toccando un tema tanto serio quanto purtroppo all’ordine del giorno.

“E’ una vergogna – ha urlato dalla ‘preia dal pes’ – ma tutti insieme possiamo forse arrivare a una soluzione, laddove la politica ancora non l’ha trovata. Chi si sente in pericolo denunci, chi sa e vede non faccia finta di niente voltandosi dall’altra parte”. E’ iniziata così, sulle note della Banda Filarmonica, la 72a edizione del Carnevale oleggese.

Il Pirin (Carlo Arditi), a braccetto con la Main, ha ricevuto la chiavi della città dal sindaco Baldassini. Il resto del ‘discorso’ in piazza Martiri non ha mancato ‘stoccate’ ai più importanti fatti di cronaca degli ultimi dodici mesi: dal “cantiere infinito al parcheggio della Guandra” alla “mancanza dei medici di famiglia” fino “alla scarsa sicurezza” con chiaro riferimento allo spaccio di droga per cui “basterebbe far un giro in valle del Ticino per vedere quello che succede e rompere le scatole a chi traffica”. Un momento è stato ‘dedicato’ al sindaco Baldassini “tradito dal più bello” (riferito all’ex assessore Bellissimo) e al ‘compromesso storico’ com’è stata definita l’intesa politica tra il prossimo candidato sindaco Massimo Marcassa e Massimiliano Ferrari.

Condividi su

Leggi anche

il CITTADINO OLEGGESE

En plein della Ginnastica Oleggio: è oro, argento e bronzo al campionato italiano

Flavio Bosetti