Condividi su

Cinque ecografi capaci di effettuare diagnosi precise e immediate sulla scena dell’incidente saranno ora presenti sulle quattro ambulanze medicalizzate della provincia di Novara (nel capoluogo, a Galliate, a Borgomanero e ad Arona).

Il quinto ecografo “point of care” sarà utilizzato, invece, per l’addestramento dei medici.

Le cinque apparecchiature sono state donate alla Struttura complessa a direzione ospedaliera (Scdo) Emergenza Sanitaria 118 grazie all’intervento di Fondazione Comunità Novarese (Fcn). A presentare il progetto “Pocus” alla Fondazione proprio il 118.

Un dono, i cinque ecografi, reso possibile da Fcn e dalle donazioni di due dei Fondi costituiti in Fcn. Ossia il Fondo Consorzio Mutue, che ha contribuito con 20mila euro, e il Fondo Esseco, con un contributo di altri 5mila. E grazie alla collaborazione con il Comitato di Novara della Croce Rossa Italiana.

Il progetto è stato illustrato alla sede di Fcn dal presidente Davide Maggi e dal direttore della Scdo Emergenza Sanitaria 118, Roberto Gioachin.

Con loro anche il presidente del Comitato di Novara della Cri, Paolo Pellizzari e il direttore generale dell’ospedale Maggiore, Gianfranco Zulian.

Per il Consorzio Mutue erano presenti il presidente Giuseppe Rosso e il vicepresidente Carlo Accornero.

L’articolo integrale sul settimanale in edicola dal 14 aprile e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

scuola genitori bambini
l'AZIONE

Novara: dal 27 maggio le iscrizioni per la ristorazione scolastica

Marco Cito

Premi
l'AZIONE

Premi per i 50 anni di diploma consegnati all’Omar a Novara

Monica Curino

Roberto Baggio a Novara
l'AZIONE

Operazione Nostalgia: a Novara ci sarà anche Roberto Baggio

Marco Cito

Tommaso
l'AZIONE

Progetto per Tommaso a Novara: un libro sui primi 10 anni

Monica Curino