Condividi su

Tanta attesa per la grande sfilata del Carnevale Novarese prevista per questa domenica 11 febbraio.
Tra le tante novità di quest’anno ci sarà il ritrovo finale in piazza Martiri che sarà trasformata in “Biscottinopoli” dove a Re Biscottino saranno consegnate le chiavi della città.
Re Biscottino e la Regina Cuneta e la loro corte nell’ultimo week end sono stati ospiti del Carnevale di Venezia in occasione della Festa Delle Marie con il corteo storico che richiama migliaia di curiosi e di maschere da tutta Italia.

Prima della sfilata di domenica, questo sabato, dalle 15, al Centro Commerciale San Martino 2 si replicheranno i festeggiamenti con musica, truccabimbi e tanta animazione.
«Saranno allestiti un palco sui cui saliranno le maschere provenienti da tutta Italia ma soprattutto “sorgerà” Biscottinopoli, un vero e proprio villaggio con giostre, gonfiabili e animazioni dedicate ai bambini e non solo. Il Carnevale di Novara quest’anno cambia dunque volto, cambia location ma sempre nell’impronta della tradizione» ha detto l’assessore alla Cultura Luca Piantanida.

Il programma di domenica prevede alle 10.30 un dolce rinfresco in vicolo Monte Ariolo offerto dal biscottificio Camporelli. Alle ore 14 il ritrovo sull’Allea di Novara accanto al Castello Sforzesco dove alle 14.45 ci sarà la partenza della sfilata. Il percorso prevede viale Montalcini, via Puccini, via Rosselli, corso Mazzini, corso Cavour, piazza Cavour, corso Garibaldi, stazione, Corso Garibaldi, piazza Cavour, corso Cavour, Angolo delle Ore, corso Italia, largo Costituente, cion l’arrivo in piazza Martiri alle ore 16.30. Sarà anche il momento della consegna dei “Premi Novara” in collaborazione con le associazioni dei Gemellaggi e “Stefano Ciaramella” oltre alla consegna del Premio Selecar.

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
l'AZIONE

Patto per governare le nuove tecnologie, entra nel vivo Passio 2024

Monica Curino

4,7 milioni di euro per lo sviluppo di 41 Comuni del Novarese
l'AZIONE

4,7 milioni di euro per 41 lo sviluppo di Comuni del Novarese

Marco Cito

Giustizia
l'AZIONE

Percorso sulla giustizia riparativa al via a Novara

Monica Curino