Condividi su

L’Erbaluce è il vitigno dell’anno 2023 del Piemonte. La presentazione della scelta è avvenuta ad inizio settimana nel contesto di Vinitaly a Verona in un evento che ha visto la partecipazione del Consorzio Tutela Vini Docg Caluso, Carema e Canavese e di Colline Novaresi – Consorzio di tutela Alto Piemonte. La Regione Piemonte, promotrice dell’iniziativa, è stata affiancata dalla candidatura di Alto Piemonte Gran Monferrato a Territorio europeo del vino 2024, a cura del Coordinamento Regionale della Città del Vino. Per l’assessore all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte è da apprezzare la strategia di presentare un territorio con tutte le sue peculiarità, dal sud al nord del Piemonte, e non solo una città, come proposta unica promozionale.

Altro grande evento sarà Vinum 2023, la più grande enoteca a cielo aperto d’Italia, che si terrà ad Alba il 22-23-24-24-25 aprile; il 29-30 aprile, il 1° maggio.

Tra gli eventi enoturistici c’è anche l’appuntamento con Acqui wine days IV edizione – Acqui Terme Capitale degli Aromatici, ad Acqui Terme (AL) il 22-23-24 settembre 2023, a cura del Comune di Acqui Terme, Consorzio Tutela Vini d’Acqui, Consorzio Tutela Asti, Enoteca Regionale di Acqui Terme e AIS Piemonte delegazione di Alessandria.

È stato infine anche presentato il grande evento che avrà luogo a Torino dal 21 al 23 settembre: il Salone Mondiale del Turismo WTE – World Tourism Event 2023, a cura dell’Assessorato regionale al Turismo e Cultura, Visit Piemonte e Mc Marketing Consulting. L’evento itinerante nelle città italiane, nel 2023 approda nel capoluogo regionale.

Il Piemonte è terra di siti Unesco, dalle Residenze Reali ai paesaggi vitivinicoli, alle Città creative (Torino, Alba, Biella) patrimonio mondiale che verrà valorizzato proprio in occasione del Salone mondiale.

Notizie dal Borgomanerese sul settimanale in edicola il venerdì sul nostro giornale in edicola e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

Alexandre Karsburg, a sinistra, con Dessilani
In Primo Piano

Giovanni Maria De Agostini, da Sizzano al Nuovo Messico l’eremita dei due mondi

Alessandro Giordani

In Primo Piano

De amicitia aut de amore, lo speciale del Liceo Don Bosco di Borgomanero

Redazione