Condividi su

La Vigezzina sbarca sul quotidiano britannico “The Guardian” come “treno del mese”.

Dopo la celebrazione del centesimo, altra importante e prestigiosa vetrina internazionale per la Ferrovia Vigezzina – Centovalli che, nel cuore delle celebrazioni per il suo centenario, approda sull’edizione online del quotidiano inglese che la celebra con un lungo articolo intitolato dalla giornalista Nicky Gardner “A dramatic ‘back door’ into Switzerland through the Italian Alps”.

Il viaggio raccontato da Nicky Gardner parte da Domodossola, dove invece di proseguire verso il Vallese con i treni più rapidi che collegano il capoluogo ossolano a Briga, la giornalista sostiene che “chi non ha fretta può fare molto meglio svoltando a destra da Domodossola, poi puntando verso est lungo le colline per trovare una bellissima strada secondaria verso la Svizzera utilizzando una ferrovia rurale transfrontaliera”.

Il viaggio della corrispondente britannica si è svolto nei giorni del Raduno Internazionale dello Spazzacamino: non stupisce dunque che nel racconto ci sia spazio anche per il Museo dedicato agli uomini neri, che sorge a Santa Maria Maggiore, e per il grande evento mondiale che ha raggiunto nel 2023 la quarantesima edizione.

Così prosegue l’articolo: “Ci sono viste mozzafiato sulle Alpi Pennine alle spalle di Domodossola, ma le vere stelle del paesaggio sono più a portata di mano: uno splendido mix di boschi di querce e castagni intervallati da ruscelli di montagna e scorci fugaci di belle ville. […] è un viaggio con precipizi mozzafiato, burroni spettacolari e alcuni ponti avventurosi sulle miriadi di valli laterali che hanno ispirato il nome Centovalli”.

L’articolo del The Guardian si aggiunge alla sempre più nutrita rassegna stampa nazionale ed internazionale di cui può fregiarsi la ferrovia gestita dalle due società, Società Subalpina Imprese Ferroviarie e , che guardano al futuro con nuovo slancio.

«Non è la prima volta che un prestigioso media internazionale dedica ampio spazio alla nostra Ferrovia – dichiarano i direttori delle due società di gestione, per l’italiana SSIF Matteo Corti e per la svizzera FART Claudio Blotti – ma è per noi sempre un’emozione forte leggere reportage come questi, così curati, vissuti in prima persona, che ben rappresentano la nostra ferrovia, le sue peculiarità».

Il servizio completo e altre notizie dalla Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 26 gennaio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

il POPOLO dell'OSSOLA

Una casa mobile a Domodossola per gli atleti disabili grazie alla “cena dello sport”

Redazione

Andrea Bracali, Franco e Andrea Antonello per la Terapia del Sorriso
il POPOLO dell'OSSOLA

Ragazzi disabili diventano “dottori clown” e aiutano chi è in difficoltà a Domodossola

Alessandro Velli

manifestazione contro la guerra in ucraina sir
il POPOLO dell'OSSOLA

Flash mob a Domodossola per dire basta alle guerre in Ucraina e nella Terra Santa

Elisa Pozzoli