Condividi su

Una giornata contro la violenza negli stadi in memoria di Filippo Raciti, l’ispettore di Polizia ucciso il 2 febbraio di 17 anni fa fuori dallo stadio di Catania durante i disordini scoppiati tra Ultras di Catania e Palermo. È quanto chiede di istituire il Sindacato Autonomo di Polizia. Un appello lanciato in occasione dell’anniversario della morte del collega e che ha portato la sezione di Novara del sindacato a scrivere ai politici del Novarese e, in particolare, al senatore Gaetano Nastri, all’onorevole Alberto Gusmeroli e al consigliere regionale Riccardo Lanzo, invitandoli a presentare la proposta.

“Dal 2007 – spiega Francesco Iervese, segretario Provinciale del Sap – anno in cui Raciti perse la vita, sono stati fatti dei lenti ma lunghi percorsi che hanno consentito di apportare un reale cambiamento al tifo negli stadi. Si pensi, ad esempio, allo strumento del Daspo, all’istituzione degli steward o alla possibilità dell’arresto in flagranza differita, nonché all’istituzione di un Comitato nazionale dell’ordine e della sicurezza pubblica (Cnosp). Tutto ciò ha consentito – precisa Iervese – anche alle famiglie di tornare allo stadio e vivere con positività i momenti di sport”.

Ricordando i recenti momenti di tensione registrati tra diverse tifoserie – dagli scontri durante l’ultimo derby Roma-Lazio ai tafferugli di gennaio tra tifosi di Spal e Monza, senza dimenticare i disordini a Verona prima della partita Hellas-Napoli a ottobre del 2023 – Iervese precisa come “negli ultimi tempi stiamo notando un ritorno di episodi di violenza dentro e soprattutto fuori dagli stadi”.

Per questo motivo è importante “che non venga abbassata la guardia, per evitare un ritorno di inaccettabili episodi di violenza. Lo sport è, e deve rimanere, un momento di condivisione, di fratellanza, di solidarietà e di rispetto per il prossimo, indipendentemente da chiunque si tifi, dalla
razza o dalla religione di atleti e tifosi. Lo sport deve unire e non dividere!”.

La richiesta dell’istituzione della giornata contro la violenza proprio per dare vita a “un momento per tutti di attenzione rispetto a questo importante fenomeno e per esaltare i valori dello sport”.

L’appello lanciato da Novara è stato inviato anche al Presidente del Senato, Ignazio La
Russa, al Presidente della Camera, Lorenzo Fontana, e al Presidente della FIGC, Gabriele Gravina.

Altri servizi come altri articoli e altre notizie che provengono anche dai restanti territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 2 febbraio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

Donne
l'AZIONE

“Donne che si raccontano” al Broletto a Novara. Interverrà anche il vescovo

Monica Curino

Sbarazzo torna a Novara
l'AZIONE

Nel week end torna a Novara “Lo Sbarazzo”

Marco Cito

Cassiopea
l'AZIONE

Cassiopea e Concentrici, associazioni di Novara, insieme per insegnare l’inclusione ai ragazzi

Monica Curino

l'AZIONE

L’affaire Tortora visto da Sebastiano Vassalli

Fabrizio Frattini