Condividi su

Due appuntamenti e una mostra per la Giornata della Memoria: così Tornaco e Nibbiola hanno ricordato le vittime della Shoah. Gli incontri sono stati realizzati  nello scorso fine settimana dalle amministrazioni locali con la collaborazione delle parrocchie di Nibbiola e di Tornaco e di associazioni del territorio. La mostra continuerà ancora per qualche giorno.  

A Tornaco il ricordo della Shoah 

Un pubblico attento e interessato nel pomeriggio di domenica 29 gennaio ha preso parte a Tornaco alla celebrazione della Giornata della Memoria, presenti anche  il sindaco di Tornaco Giovanni Caldarelli e il parroco don Gianfranco Regalli. 

La commemorazione della Shoah, organizzata dal Comune di Tornaco con la Biblioteca, e svoltasi nella palestra comunale, in questa edizione è stata proposta attraverso la proiezione di parti di film e la lettura di poesie. «Abbiamo videoproiettato spezzoni cinematografici tratti da “La vita è bella”, “Shindler’s list”, “Il pianista”, e da altre pellicole sul tema, e contributi di interviste a sopravvissuti ai campi di sterminio – spiega il presidente della Biblioteca comunale Christian Scinaldi – A tutti i presenti abbiamo poi fatto omaggio di un santino plastificato con stampata una poesia ricordo della shoah». 

A Nibbiola una serata musicale

A Nibbiola una serata semplice ma ricca di significato ha caratterizzato la celebrazione della Giornata della Memoria. 

Sabato 28 gennaio, a casa Bozzola Muttini, l’appuntamento organizzato insieme da Comune e Parrocchia di Nibbiola, con anche, per la parte musicale, l’Associazione culturale Ex Novo e il patrocinio della Provincia di Novara, è iniziato con un momento molto intenso introdotto dall’assessore Raffaella Mortarino e condotto da Michela Ghiorzi, “Lady Chef” specializzata in cucina della tradizione ebraica, sommelier dell’olio, sommelier del riso, idrosommelier, che vive tra Milano e Nibbiola alla cascina Montarsello. 

Inaugurata la mostra “Mi ricordo di te”

E’ stata presentata “Mi ricordo di te”, l’esposizione di immagini e testimonianze di cittadini di Nibbiola  «dedicata alla memoria di tre vittime politiche del nostro paese: Giuseppe Merlini, Costantino Codini e Luigi Ubezio», spiega la consigliere comunale Maria Cristina Rossari. Il momento è culminato con l’ascolto dell’audio dell’intervista a Rosa Merlini, figlia del deportato politico Giuseppe Merlini, una toccante testimonianza che è stata raccolta da Michela Ghiorzi e Laura Codini.  

La riflessione è proseguita con “Anna, una donna da ricordare”, spettacolo di musica e parole proposto da Bravagente Klesmer Folk Band con Silvia Rossi alla viola, Benedetta Bailardini al flauto, Chiara Pavan all’organetto, Marco Calzaducca alla chitarra, Alessandro Bellan al contrabbasso e Sara Ansaldi voce narrante.

La mostra, allestita nella Casa Bozzola Muttini,in via Matteotti 23, è visitabile su prenotazione sino al 5 febbraio.

Condividi su

Leggi anche

Giornata consapevolezza sull'autismo. La presidente di Angsa Beyersdorf Pasino con il figlio Nicolò
l'AZIONE

Giornata per la consapevolezza sull’autismo: gli eventi nel Novarese

Monica Curino

Camminata della Salute Esterno scuola Sulas
l'AZIONE

Camminata della Salute a Novara con Asl e Comune

Monica Curino

Novara, all’ex campo Tav case, orti e negozi: in autunno i lavori di riqualificazione
l'AZIONE

Novara, all’ex campo Tav case, orti e negozi: in autunno i lavori di riqualificazione

Marco Cito

Targhe Protezione civile Novara 2023
l'AZIONE

Riconosciuto l’impegno delle associazioni di Protezione Civile a Novara

Marta Buttiero