Condividi su

In occasione della Giornata Mondiale delle Api, in Valle Antigorio ha avuto luogo un intenso fine settimana, con un’importante serie di eventi, dedicati in particolare alla memoria di Arturo Prina mancato pochi mesi fa.

La figura di Arturo, testimonianza di uomo di montagna, di alpino, di amministratore, entusiasta, genuino, schietto, appassionato della natura, dei suoi frutti, in particolare delle api, ha lasciato una forte impronta, un’indelebile traccia, non solo nell’ambito della sua famiglia e dei suoi amici, ma dell’intera comunità di Valle e dell’Ossola.

Si è iniziato sabato mattina all’Istituto agrario “S. Fobelli” di Crodo, con un momento di confronto di conoscenza del mondo delle api e per sensibilizzare sul ruolo fondamentale svolto da questi insetti impollinatori, per lo sviluppo di un’agricoltura sostenibile a tutela della biodiversità.

L’intenso fine settimana si è concluso con l’inaugurazione dell’”Apiario del Benessere”, dell’apicoltura Prina, in località Ghebi, con la presenza del presidente Aristide Colonna.

Il servizio integrale, con le fotografie degli eventi dello scorso fine settimana il racconto delle celebrazioni della Giornata Mondiale delle Api e dell’inagurazione dell’Apiario del Benessere in Valle Antigorio, saranno pubblicati sul nostro settimanale – nelle edizioni Il Popolo dell’Ossola, il Verbano, l’Informatore del Cusio – disponibile in edicola e online a partire da venerdì 26 maggio.

Condividi su

Leggi anche