Condividi su

Quale futuro per il parcheggio della Guandra? Se lo chiedono, girando l’interrogativo con una precisa interpellanza anche al sindaco Andrea Baldassini, i consiglieri di Uniti per Oleggio Massimiliano Ferrari, Andrea Apicella e Maeva Christophe.

“Il famigerato crollo della pavimentazione del piazzale – spiegano i consiglieri della minoranza – risale a metà dicembre del 2019. Da allora abbiamo presentato già tre interpellanze ricevendo puntuali e articolate risposte in merito alle problematiche rilevate, al decoro dell’area e al crono programma dei lavori di messa in sicurezza e ripristino”. Cosa chiedete al sindaco Baldassini? “Innanzitutto per quale motivo i lavori sono fermi ormai da tempo e il cantiere si trova in stato di sostanziale abbandono, quali iniziative ha già intrapreso e quali, invece, intende intraprendere nei confronti di Acqua Novara Vco Spa, stante l’inaccettabile protrarsi dei tempi di ripristino. In particolare, qualora dovesse protrarsi l’inadempimento da parte del gestore del servizio idrico integrato, quali iniziative, e con quali tempistiche, l’amministrazione intende adottare per restituire alla cittadinanza oleggese il parcheggio della Guandra, sapere il motivo dell’allagamento sopra citato e come giudica, ad oggi, l’atteggiamento e l’operato di Acqua Novara&VCO Spa, tenuto conto anche del fatto che si tratta di una società totalmente pubblica e della quale il Comune di Oleggio è socio e se sono state già inoltrate alla stessa società formali contestazioni oppure diffide e messa in mora”.

Richiamato sull’argomento le stesso Baldassini precisa che “i tecnici di Acqua Novara Vco stanno esaminando, anche con il supporto di un consulente, la correttezza di quanto realizzato. E’ chiaro che a fronte di queste difficoltà il crono programma che era stato consegnato e diffuso ad oggi non è rispettato. Abbiamo comunque un costante dialogo con il gestore del servizio idrico titolare dei lavori – risponde il primo cittadino – attraverso il quale, seppur con ritardo, ottiene informazioni circa lo svolgimento dei lavori. Nei molti incontri abbiamo sempre ribadito la necessità di trovare una rapida soluzione in quanto il Comune sta subendo un danno per il mancato utilizzo dei parcheggi, per il disagio creato alle abitazioni che insistono sul piazzale Guandra oltre alla casetta dell’acqua e alla colonnina di ricarica per auto elettriche installata nella zona e oggi rimossa per i lavori. I vari crono programmi sono però stati disattesi e la situazione diventa sempre più esasperante. Pertanto stiamo valutando quali mezzi siano i più idonei non solo al fine di velocizzare i lavori ma anche e soprattutto di valutare i danni subiti”.

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 7 luglio con gli approfondimenti e altre notizie dal territorio. Il settimanale nelle edizioni Il Cittadino Oleggese, Il Ricreo, L’Azione e L’Eco di Galliate può leggere abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche