Condividi su

Un’intera vita dedicata agli altri, agli ultimi, a chi è in difficoltà. Pronta a ‘battagliare’ pur di avere qualche aiuto in più per l’Ambulatorio di Pronta Accoglienza di via Azario, a Novara, la sua casa da fine aprile del 2000. Lei è suor Carla Miloni, 83 anni, 84 a ottobre, erede di suor Nemesia Mora, che aveva voluto e fondato l’ambulatorio nel lontano 1996. Ora che lascia la ‘casa’ che l’ha vista operare per così tanto tempo, le persone che ha incontrato hanno voluto salutarla e ringraziarla, affollando la vicina Comunità per minori Santa Lucia, che ha organizzato per lei una grande festa.

Presenti volontari, infermiere e medici di un tempo come anche di oggi dell’ambulatorio, amici, tutto il personale del Santa Lucia, guidato dalla presidente Emanuela Rossi, che ha pensato la giornata. Sono arrivati anche il sindaco Alessandro Canelli e il presidente del Consiglio comunale, Edoardo “Dodo” Brustia. E poi i ragazzi ospitati al “Santa”. Sono loro che hanno preparato il pranzo per tutti. L’arrivo della religiosa è stato accolto da una vera e propria ovazione, con applausi e grazie.
A lei la consegna di fiori e di una targa donata dal Santa Lucia. «Oggi voglio ringraziare le mie coordinatrici e gli educatori e soprattutto i ragazzi, che hanno lavorato con impegno alla riuscita di questa festa – ha riferito Rossi – Un momento che abbiamo voluto con forza perché suor Carla, in questi vent’anni, ha collaborato con noi. Se avevamo una difficoltà correva in nostro aiuto. Il Santa Lucia per noi è una famiglia e per noi suor Carla è di famiglia».

L’articolo completo si potrà trovare, con altre notizie dai territori della Diocesi di Novara, sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 17 maggio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero qui.

Condividi su

Leggi anche

Grest
l'AZIONE

Grest: prima settimana conclusa a Novara. Le proposte degli oratori

Monica Curino

Diocesi
l'AZIONE

Don Agliati e don Formisano coadiutori alla Madonna Pellegrina e a Galliate

Andrea Gilardoni

l'AZIONE

Dal 22 giugno tornano gli Streetgames a Novara

Marco Cito

Chiesa
l'AZIONE

Visita alla chiesa dell’ex ospedale psichiatrico a Novara

Monica Curino