Condividi su

L’assemblea annuale del Servizio di radio emergenza, guidata dal presidente Guido Vigna, ha certificato diversi punti d’orgoglio e un’attività sempre in crescita per il sodalizio grignaschese. Partendo dai servizi svolti, i dati condivisi raccontano di 7.694 servizi nel 2023, di cui 2.158 in regime d’emergenza. In tutto, i mezzi dell’associazione hanno percorso quasi 340mila chilometri. Questo è reso possibile grazie ad un ampio parco mezzi, composto da 11 auto e 8 ambulanze. Si sta valutando, però, se possa essere opportuno ridurlo di un’ambulanza e un’auto entro la fine dell’anno.

Anche i prelievi di sangue effettuati a Grignasco sono stati molti, ben 850. Nei primi mesi del 2024 la media dei prelievi è stata superiore a quella dello scorso anno, dunque si spera di migliorare ancora questo servizio, essenziale per il supporto alla popolazione (soprattutto anziana) nell’evitare i trasferimenti a Borgosesia.

L’articolo integrale con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 22 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

Le donne valsesiane che la storia non può dimenticare

Lorenzo Del Boca

il MONTE ROSA

Dopo 50 anni Cravagliana è tornata la statua del Santo

Lorenzo Maria Colombo

Un gruppo di volontari valsesiani a Roma
il MONTE ROSA

La Croce Rossa e Papa Francesco, i volontari dalla Valsesia a Roma

Redazione

il MONTE ROSA

Borgosesia punta sul robot ortopedico e attirerà pazienti anche da fuori regione

Roberto Conti