Condividi su

Fondazione Apri le Braccia invita al festival in programma al Castello di Galliate dal 14 al 17 marzo. La Fondazione, che gestisce un Centro Diurno e un Nucleo Residenziale promuovendo attività educative, riabilitative, culturali e di inserimento lavorativo per persone disabili, è sempre molto attenta alle tematiche dell’inclusione e della promozione delle persone fragili.

Il festival “Sintonie il coraggio di essere liberi” è infatti un progetto che intende promuovere i diritti umani e l’integrazione attraverso un piano di ricerca- azione basato sulla cittadinanza attiva e sulla media education.

L’iniziativa promuove una più ampia conoscenza dei diritti umani fondamentali, al fine di combattere qualsiasi forma di discriminazione: religiosa, di genere e di orientamento sessuale. Il filo conduttore degli eventi che verranno realizzati in maniera accessibile e inclusiva for All, sarà il coraggio: di superare i pregiudizi, di chiedere aiuto, di vincere la paura, di esprimere le proprie idee, di essere sé stessi.

Sono tanti gli eventi, tutti a ingresso libero, che saranno proposti nella 4 giorni: incontri come quello con Katia Follesa e Marco Maccarini, il dialogo con Licia Colò e Tiziano Ronchi, l’intervista a Serena Dandini che presenterà il suo libro “La vendetta delle Muse”, la lectio con Vito Mancuso dal suo libro “Il Coraggio di essere Liberi”. Non mancheranno poi mostre, performance artistiche e musicali e naturalmente anche la premiazione dei cortometraggi del Cinfestival promosso sempre da Fondazione Apri le Braccia. Per maggiori info sul programma: www.fondazioneaprilebraccia.it.

Articolo completo e altre notizie che provengono anche dai restanti territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 16 febbraio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

lasciti testamentari fondazione comunitaria novarese
l'AZIONE

Lasciti testamentari solidali, la campagna della Fondazione Comunità Novarese

Luca Brigada

autostrada
l'AZIONE

Nel 2024 tariffe autostradali ancora più costose che penalizzano Novara

Roberto Conti