Condividi su

Il Novara Football Club deve rialzare la testa dopo due sconfitte consecutive contro Albinoleffe e Lecco già a partire dal match casalingo di sabato contro la Pro Sesto.

Un atteggiamento quello mostrato negli ultimi match che non va assolutamente bene e che deve essere invertito per rischiare di doversi guardare alle spalle.

In un campionato molto equilibrato, il primo posto nonostante le 12 sconfitte da inizio stagione è distante solo dieci punti ma anche la zona play out inizia a non essere troppo lontano. Il vantaggio è infatti di sei punti su Sangiuliano City e Mantova. Ecco allora che bisogna fin da subito invertire la rotta contro la squadra che più sta sorprendendo in questo campionato, ovvero la Pro Sesto che insieme alla FeralpiSalò è al comando della classifica.

Il direttore sportivo del Novara Marcello Pitino fa il punto sulla situazione: «Questa è una settimana importante. Ci aspetta un impegno difficilissimo contro una squadra che è in vetta alla classifica meritatamente. Il nostro dovere è quello di farci trovare pronti e cercare di rimediare a queste due ultime sconfitte. Bisogna ripartire dal secondo tempo di Lecco anche se dobbiamo evitare quegli episodi che hanno compromesso la gara e da lì ricominciare e far sì che diventino a nostro favore. Abbiamo un organico importante, i ragazzi lo sanno ma devono dimostrarlo. Il gruppo deve essere consapevole di affrontare ogni gara con determinazione perchè le qualità le ha».

Con la Pro Sesto la partita è in programma a partire dalle 14,30. Da ricordare che gli azzurri avranno poi un’altra partita in casa contro il Padova.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Patto educativo della città di Novara, un incontro per genitori sabato 20 aprile

Redazione

Pescio
l'AZIONE

Mauro Pescio, autore di “Io ero il milanese”, incontra gli studenti della media Bellini a Novara

Monica Curino

Immagine di frimufilms su Freepik
l'AZIONE

Al cinema a Novara, il programma dal 16 al 24 aprile

Redazione

Paniscia
l'AZIONE

Paniscia contro panissa a Novara: vince la solidarietà

Monica Curino