Condividi su

Amara sconfitta per il Novara Football club in casa contro l’Albinoleffe per 2 a 1.
Dopo il successo di Vicenza, che aveva fatto sperare a una riapertura del campionato, gli azzurri cadono malamente in casa confermando ancora una volta l’andamento troppo altalenante di questa stagione.
Il grande rammarico arriva ancor di più dai risultati degli altri campi. Basti pensare alla sconfitta del Pordenone e al pareggio della Feralpisalò, risultati che avrebbero proiettato il Novara a soli sei punti dalla vetta, ora a sorpresa in mano alla Pro Sesto.
Il match ha visto un primo tempo privo di emozioni conclusosi sullo 0 a 0.
Ad inizio ripresa gli ospiti trovano il gol del vantaggio con l’ex Jacopo Manconi. Gli azzurri riescono a rientrare in partita grazie alla rete messa a segno da Galuppini. Solo cinque minuti più tardi ecco però il nuovo vantaggio dell’Albinoleffe al 71” con Giorgione. Il Novara ci prova ma non riesce a trovare il varco giusto.
“Abbiamo fatto tanti passi indietro, siamo stati troppo lenti – ha detto mister Marco Marchionni – Loro solo due tiri? Dobbiamo pensare a quello che non abbiamo fatto noi, potevamo infatti fare molto di più. Un peccato perché dopo Vicenza pensavo che i ragazzi avessero capito che poteva essere una grande occasione”.

Condividi su

Leggi anche

Un momento della premiazione
l'AZIONE

Giorgio (che “non scarta gli scarti”) vince il premio della Science Slam a Novara

Luca Brigada

Panchina
l'AZIONE

Panchina della musica dedicata a Elena Annichini a Novara

Monica Curino

l'AZIONE

Consiglio comunale di Novara: approvato il documento unico di programmazione

Marco Cito

Riso Razza77
l'AZIONE

Il riso Razza77, un valore della Bassa

Marta Buttiero