Condividi su

Brillare, ascoltare e non avere paura. I tre verbi che scandiranno il cammino dei giovani nell’anno 2023-24 sono anche le tre parole di incoraggiamento che il vescovo ha rivolto loro all’assemblea diocesana sabato 23 settembre.

A Briga Novarese – dopo un pomeriggio di festa e incontro dedicato ai ragazzi, con stand sulle esperienze estive negli oratori, sulla GMG di Lisbona e sui percorsi per il nuovo anno – si sono ritrovati in oltre 400 giovani, animatori ed educatori degli oratori per ascoltare la presentazione del tema dell’anno – “Chi ama vola”- e delle proposte diocesane per i ragazzi.

L’invito del vescovo

«Siate come la luce che brilla nel mondo, che realizza se stessa quando riscalda e illumina e come il sale, che dà sapore alla vita, che realizza se stesso immergendosi nella terra. Non abbiate paura di essere brillanti e di immergervi nella vostra vita e ricordatevi che per farlo è fondamentale ascoltare, anche quando è difficile». Questo invito il vescovo Franco Giulio lo ha rivolto a tutti i giovani, mettendo al centro l’esperienza della GMG – vissuta da 850 ragazzi della diocesi di Novara – e parlando del tema dell’anno “Chi ama vola”.

«Quest’anno partite con l’entusiasmo che vi ha lasciato la GMG – ha ricordato -. Non sprecatelo: partite con slancio». Un anno da vivere con il vantaggio dell’esperienza di Lisbona per molti degli educatori degli oratori che vi hanno preso parte nella scorsa estate. E che dovrebbe trarre proprio dalla GMG l’entusiasmo per vivere intensamente, senza paura di vivere pienamente esperienze e relazioni a scuola, al lavoro, in casa, in parrocchia, con i compagni e i colleghi, la famiglia, gli amici.

Il tema e le proposte

Brillare, ascoltare e non avere paura sono i tre verbi che scandiranno il cammino dell’anno per i giovani: il percorso negli oratori – per cui è stato preparato un sussidio con proposte di attività e approfondimento per i gruppi giovanili – e il cammino spirituale.

«Un cammino che si articolerà attraverso proposte e iniziative per i giovani delle superiori e per gli universitari, che prevede il percorso “Giovani in preghiera”, gli esercizi spirituali e gli appuntamenti diocesani tradizionali come la GMG di novembre, la Veglia delle Palme e la Route – ha spiegato don Riccardo Cavallazzi, vicedirettore dell’Ufficio per la pastorale giovanile -. Ma anche alcune novità, ancora “in cantiere”: proposte che avranno come destinatari i diciottenni e diciannovenni, i giovani over 20 e i preadolescenti, realizzate in collaborazione con i responsabili degli oratori».

Tutte le novità saranno presentate su www.giovaninovara.it e pubblicate sul profilo Instagram dell’Ufficio “Giovani Diocesi Novara”.

’articolo sul nostro settimanale, in edicola venerdì 29 settembre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Don Lorenzo Milani
Diocesi
il SEMPIONE

La scuola di don Lorenzo Milani e lo spazio d’incontro tra generazioni, spettacolo ad Arona

Sara Sturmhoevel

mamma e bambino
Diocesi

Statuto teologico del concepito: convegno a Novara con Advm e Istituto superiore di scienze religiose

Redazione

Diocesi
l'AZIONE

La cardiologia dell’ospedale Maggiore ha donato un defibrillatore per la cattedrale

Sara Sturmhoevel

Diocesi

Sinodo, nella diocesi di Novara prosegue il percorso verso l’ultima fase “profetica”

Andrea Gilardoni