Condividi su

«Le scuole paritarie non possono rischiare di chiudere, l’amministrazione ha il dovere di intervenire». Il sindaco Alessandro Canelli e l’assessore al Bilancio Silvana Moscatelli parlano della questione del pagamento dell’Imu per le scuole paritarie dopo la sentenza della Cassazione dello scorso 3 ottobre che prevede il pagamento dell’imposta a meno che l’attività sia sostanzialmente quasi gratuita. La grande preoccupazione per le scuole è ora quella di dover farsi carico di costi aggiuntivi prima non previsti.

Una sentenza della Corte di giustizia romana stabiliva che fossero esenti dall’Imu gli immobili delle scuole paritarie a condizione che la retta pagata dagli alunni non superasse il costo sostenuto dallo Stato per la frequentazione delle scuole pubbliche e non coprisse quindi le spese di bilancio. Questa è la condizione perché l’attività didattica sia considerata non commerciale, come spiegato anche da una circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze nella quale si precisa che il costo medio per un alunno è di 5700 euro. Chi pratica tariffe sostanzialmente inferiori rispetto a questo costo è da considerarsi non esercente attività di lucro e di conseguenza esente da Imu. L’Unione Europea parla invece di tariffa simbolica, come ribadito dalla sentenza della Cassazione dello scorso ottobre, derivante da un ricorso di un Comune.

«I Comuni di fronte alla circolare del Ministero delle Finanze e i dubbi interpretativi non si sono mai mossi anche perché significava mettere in difficoltà il sistema educativo – spiega il sindaco Alessandro Canelli – Il 3 ottobre l’ulteriore sentenza della Corte di Cassazione ha ribadito che la tariffa deve essere pressochè simbolica cioè vicino allo zero. Ecco che l’immobilismo dei Comuni non è più possibile. Di fronte a questo i dirigenti dei servizi finanziari si muovono nel solco della norma e quindi hanno iniziato a chiedere conto alle scuole quali sono le tariffe applicate».

L’articolo integrale e altre notizie provenienti dal territorio della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 1° dicembre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente cliccando sopra a qui.

Condividi su

Leggi anche

Nuovo Pronto Soccorso all'ospedale di Novara
l'AZIONE

Novara: a settembre un nuovo Pronto Soccorso

Marco Cito

"Voci di donna"
l'AZIONE

“Voci di donna” torna a Novara al Circolo dei lettori

Monica Curino

Via Leonardo da Vinci
l'AZIONE

Via Leonardo da Vinci a Novara: al via lavori di costruzione del marciapiede

Monica Curino

Alexandre Karsburg, a sinistra, con Dessilani
In Primo Piano

Giovanni Maria De Agostini, da Sizzano al Nuovo Messico l’eremita dei due mondi

Alessandro Giordani