Condividi su

Cominciò tutto nel 1837 con il cembalo scrivano, ideato a Novara dall’avvocato Giuseppe Ravizza. Sarebbe diventato il primo antenato della macchina da scrivere. Una storia che incrocia quella dell’Olivetti, azienda di Ivrea che ha fatto la storia dell’industria italiana nel mondo, di cui si parlerà il 15 marzo al nuovo appuntamento del Novara Libro Festival. Il tutto a partire dalle 18,30.

Titolo dell’incontro “La cultura editoriale in Olivetti”. L’iniziativa si svolgerà alla sede della Cooperativa Sociale Gerico di via Ansaldi 4, a Novara.

A promuovere la manifestazione, nata da pochi anni e che punta sempre a scandagliare e approfondire tutti gli aspetti legati al libro, alla sua nascita e al suo sviluppo, sono il Centro studi per l’arte del libro, guidato da Alfredo Ghidelli, e la stessa Cooperativa Gerico, con il responsabile Andrea Masante.

A raccontare di un pezzo di storia dell’industria italiana nata nell’ottobre del 1908 a Ivrea sarà Enrico Bandiera, responsabile dell’Associazione Archivio Storico Olivetti. L’Archivio è nato nel 1986 su iniziativa dell’allora segretario generale di Olivetti, Paolo Mancinelli, in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti, e custodisce e promuove fondi che riguardano le personalità legate all’azienda e quelli …

Articolo completo e altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 8 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Patto educativo della città di Novara, un incontro per genitori sabato 20 aprile

Redazione

Pescio
l'AZIONE

Mauro Pescio, autore di “Io ero il milanese”, incontra gli studenti della media Bellini a Novara

Monica Curino

Immagine di frimufilms su Freepik
l'AZIONE

Al cinema a Novara, il programma dal 16 al 24 aprile

Redazione

Paniscia
l'AZIONE

Paniscia contro panissa a Novara: vince la solidarietà

Monica Curino