Condividi su

I piccoli dell’Istituto Sacro Cuore di via Solferino, a Novara, a lezione di internet, di web sicuro e di bullismo e cyberbullismo. Ma anche di privacy.

Questo è quanto è andato in scena lunedì 5 giugno, grazie alla presenza, negli spazi della scuola diretta da Paolo Usellini, del sovrintendente capo della Divisione Polizia Anticrimine della Questura, Roberto Musco.

Da anni il sovrintendente va nelle scuole, insieme ad altri colleghi, per parlare ai ragazzi di tematiche importanti.

La Questura, infatti, ha instaurato sinergie significative con realtà come Sbulloniamo Insieme e Progetto per Tommaso, da sempre attive a tutela dei ragazzi contro il bullismo.

A essere coinvolti nella lezione con la Polizia sono stati i bambini delle quinte classi, che, seduti davanti a Musco e alle diapositive, si sono mostrati particolarmente interessati alle informazioni che venivano fornite loro.

Si è parlato delle regole da rispettare per navigare in maniera sicura in internet, di come riconoscere una situazione di bullismo e di cyberbullismo, di rispetto dell’altro, di legalità.

Ovviamente con un monito, quello di rivolgersi alle Forze dell’Ordine e di denunciare quando si vive, o si osserva, una situazione di questo tipo, con episodi di bullismo e di cyberbullismo.

Altre notizie sul settimanale in edicola al venerdì o in digitale, abbonandoti o acquistando il numero che vuoi qui

Condividi su

Leggi anche

Fratelli
l'AZIONE

Alla scuola Fratelli Di Dio, a Novara, si celebrano i 60 anni della posa delle fondamenta

Monica Curino

Ticozzi
l'AZIONE

Franco Ticozzi, preside dell’Omar a Novara, in pensione dopo 40 anni nella scuola

Monica Curino

Etnografico
l'AZIONE

Un Museo etnografico a Novara nelle sale di Palazzo Faraggiana?

Monica Curino

Issa Novara promossa in B1
l'AZIONE

Pallavolo: Issa Novara promossa in B1

Marco Cito