Condividi su

Il liceo scientifico Antonelli di Novara sugli scudi, a Istanbul, al Campionato Internazionale di Debate Euroasiatico-Euroasian Schools Debating Championship 2024. Il ‘debate’ consiste in un dibattito, svolto con tempi e regole prestabiliti, dove due squadre sostengono e controbattono un’affermazione o un argomento assegnato. Si tratta di una materia entrata ormai nelle scuole, dove il tema viene assegnato dall’insegnante. Le due squadre una si porrà in campo a favore, pro, e l’altra, invece, contro. Il campionato internazionale è un evento che ogni anno sfida i migliori studenti dei licei di tutto il mondo a dibattere in lingua inglese su temi attuali e complessi.

La delegazione italiana ha partecipato con tre formazioni che si sono distinte per qualità e tenacia. La formazione Italy White ha ottenuto cinque vittorie su sei round nelle fasi preliminari e ha avanzato fino alle semifinali. Ha contribuito a questo risultato eccezionale la studentessa dell’Antonelli, Tea Omodeo Zorini, che già si era distinta nello scorso maggio al Campionato Nazionale di Debate come terza miglior speaker.

L’Antonelli propone ai propri studenti un Debate Club in Lingua Inglese con la professoressa Maria Lucia De Vanna. Lo scorso anno, il primo di attività del club, la squadra di Debate in inglese ha disputato la fase finale del Campionato Nazionale a Marina di Massa. A comporre quella squadra erano Tea Omodeo Zorini, Federico Cristiani, Camilla Chiolerio e Emanuele Accomazzi.

Da ormai quattro anni la scuola diretta dalla preside Silvana Romeo collabora con la rete piemontese “WeDebate” e propone anche il Debate sezione italiana con il professorere Alessandro Caputo e la professoressa Marta Bollini. Il format del Debate aiuta i ragazzi a confrontarsi criticamente con la contemporaneità e a sviluppare numerose abilità complementari.

Si va, infatti, dalla capacità di lavorare in gruppo alla definizione del proprio ruolo all’interno della squadra sino all’acquisizione di strategie comunicative efficaci. Ma anche una maggiore sicurezza in se stessi, una spiccata attitudine al fair play. L’esperienza del dibattito è sempre stata positiva e, al termine di ogni gara, i partecipanti hanno subito espresso il desiderio di volerlo rifare. Anche i risultati nel Debate italiano sono stati sempre positivi, a tal punto che gli studenti antonelliani, in solo 4 anni, si sono sempre qualificati nelle finali o semifinali.

Altri servizi come altri articoli e altre notizie che provengono anche dai restanti territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 26 gennaio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente sopra a qui

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
l'AZIONE

Patto per governare le nuove tecnologie, entra nel vivo Passio 2024

Monica Curino

4,7 milioni di euro per lo sviluppo di 41 Comuni del Novarese
l'AZIONE

4,7 milioni di euro per 41 lo sviluppo di Comuni del Novarese

Marco Cito

Giustizia
l'AZIONE

Percorso sulla giustizia riparativa al via a Novara

Monica Curino