Condividi su

Come andrà l’economia nelle nostre zone nella seconda parte dell’anno? Ci attende un autunno di recessione? Ne abbiamo parlato con il presidente della Camera di Commercio Monte Rosa-Laghi e Alto Piemonte Fabio Ravanelli e con i presidenti di Confartigianato Amleto Impaloni e di CNA Marco Pasquino.

«La cronaca economica e finanziaria di questo mese di agosto ha messo in luce con maggiore evidenza la crisi di due grandi Paesi, uno asiatico e l’altro europeo: la Cina e la Germania – spiega Ravanelli – Questo scenario contribuisce a prefigurare una seconda parte dell’anno non positiva per la nostra economia, sommandosi alle preoccupazioni per la crescita continua dei tassi di interesse, per l’inflazione che continua a penalizzare i consumi con una perdita di potere d’acquisto per le famiglie ma anche per le imprese che devono fare i conti con materie prime dai costi ancora elevati e con tassi di interesse che non accennano a scendere penalizzando l’accesso al credito e gli investimenti».

Un altro elemento che preoccupa, «è la forte diminuzione della fiducia – aggiunge Marco Pasquino – le difficoltà nelle esportazioni verso la Germania che è tra i nostri mercati di riferimento principali, la guerra in Ucraina, lo stop del settore edilizio legato alla fine del superbonus, l’inflazione e i costi delle materie prime sono condizioni che mettono in agitazione le imprese del territorio e che, potenzialmente, potrebbero innescare una “tempesta perfetta”».

L’articolo integrale sul nostro settimanale in edicola venerdì 8 settembre con altre notizie dal territorio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Alexandre Karsburg, a sinistra, con Dessilani
In Primo Piano

Giovanni Maria De Agostini, da Sizzano al Nuovo Messico l’eremita dei due mondi

Alessandro Giordani

In Primo Piano

De amicitia aut de amore, lo speciale del Liceo Don Bosco di Borgomanero

Redazione