Condividi su

Un Postamat per poter prelevare allo sportello soldi in contanti in modo da evitare di doversi recare in città.

«E’ solo uno dei servizi che mancano nella frazione di Lumellogno (Novara) insieme ad una maggiore attenzione alla viabilità, al verde, a più passaggi degli autobus e ad un punto di ascolto per i cittadini dove poter magari ottenere documenti».

I cittadini della frazione fanno sentire la loro voce. La mancanza di un Bancomat da quando non c’è più la banca è tra le priorità maggiori. Per prelevare contanti l’unica possibilità è quella di recarsi all’interno del punto postale.

«Avevamo la banca fino a quattro anni fa, poi ci siamo ritrovati, purtroppo, senza la possibilità di ritirare i soldi se non facendo la fila in Posta – ha sottolineato il consigliere comunale Ezio Romano anche lui residente a Lumellogno – Il Postamat è basilare. Con il nuovo ufficio postale ci era stato promesso che sarebbe stato installato, c’è anche la predisposizione ma per ora nulla. Ci era stato promesso che lo avremmo avuto nello scorso dicembre».

Sul giornale l’Azione in edicola da questo venerdì 20 ottobre, servizio completo con le interviste ai residenti. Scaricabile in modo digitale anche direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Diocesi
l'AZIONE

Patto per governare le nuove tecnologie, entra nel vivo Passio 2024

Monica Curino

4,7 milioni di euro per lo sviluppo di 41 Comuni del Novarese
l'AZIONE

4,7 milioni di euro per 41 lo sviluppo di Comuni del Novarese

Marco Cito

Giustizia
l'AZIONE

Percorso sulla giustizia riparativa al via a Novara

Monica Curino