Condividi su

Settanta capolavori dei maggiori protagonisti della pittura lombarda dal Romanticismo alla Scapigliatura esposti, dal 22 ottobre al 12 marzo 2023, nella nuova mostra prodotta da Comune, Fondazione Castello e Mets Percorsi d’Arte. Titolo dell’evento, patrocinato da Regione, Commissione Europea, Provincia, Comune di Milano e con main sponsor il Banco Bpm, “Milano. Da romantica a Scapigliata”.

Obiettivo dell’esposizione, curata da Elisabetta Chiodini, illustrare i mutamenti avvenuti a Milano tra gli anni dieci e i primi anni ottanta dell’Ottocento. Decenni turbolenti nei quali il capoluogo lombardo ha visto la caduta del Regno napoleonico d’Italia, la nascita del Regno Lombardo Veneto e la seconda dominazione austriaca, le prime rivolte popolari e le guerre d’indipendenza, che nel 1859 avrebbero portato alla liberazione.

Il percorso espositivo

Il percorso espositivo, spiega la curatrice, «è articolato in otto sezioni, che seguono l’andamento delle sale del Castello e ripercorre l’evoluzione della pittura lombarda dal Romanticismo appunto sino alla Scapigliatura», fenomeno culturale nato a MIlano negli anni sessanta dell’Ottocento e in grado di coinvolgere poeti, letterati, musicisti, artisti, tutti uniti da una profonda insofferenza nei confronti delle convenzioni della società e della cultura borghese.

Ad accogliere il pubblico, nella sala prologo, ispirata alle opere ‘letterarie’, uno straordinario capolavoro ispirato a un’opera narrativa di grande successo popolare come “I Lambertazzi e i Geremei” di Defendente Sacchi. Firmata da Francesco Hayez è infatti l’“Imelda de Lambertazzi”, eseguita nel 1853 per il collezionista monzese Giovanni Masciaga. Poi, nella sezione “Pittura urbana nella Milano romantica” ecco lavori di Giovanni Migliara, Giuseppe Elena, Luigi Premazzi e Luigi Bisi. Una delle 8 sezioni racconta i protagonisti della storia milanese di quegli anni, persone e personaggi. Così si trovano i ritratti di Manzoni di Giuseppe Molteni e della contessa Teresa Zumali Marsili con il figlio giuseppe di Hayez.

Gli orari

Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 19. Biglietto intero 14 euro, biglietto ridotto, invece, costo di 10 euro. Per tutte le informazioni, www.metsarte.com.

Condividi su

Leggi anche

Gaber
l'AZIONE

Alla scoperta di Gaber con Le Notti di Cabiria a Novara

Monica Curino

Ospedale
l'AZIONE

Oculistica d’avanguardia all’ospedale di Novara: in uso una nuova tecnologia unica in Italia

Monica Curino

Inclusione
l'AZIONE

All Inclusive: festa tra balli, musica e baskin a Novara all’insegna dell’inclusione

Monica Curino