Condividi su

Un progetto innovativo di edilizia residenziale su 65mila metri quadrati dove potranno risiedere 316 abitanti in 94 alloggi con aree verdi, orti, spazio giochi, una palestra, attività commerciali oltre al banco alimentare e il dormitorio.
«L’ex campo Tav vuole diventare un vero e proprio nuovo modello dell’abitare – ha detto l’assessore Rocco Zoccali – Alla metà di maggio avremo il progetto esecutivo, entro l’autunno partiranno i lavori che dovranno terminare entro la fine del 2025».
Il costo per l’opera è di 38,5 milioni di euro (derivanti dal Pnrr) diviso in tre lotti, due da 15 e uno da 8,5.
«Una riqualificazione in chiave moderna e avanzata con parametri di concezione sul risparmio energetico, con la raccolta dell’acqua e il suo riutilizzo e la sistemazione dell’area verde per un un miglioramento della qualità della vita a 360 gradi» prosegue l’assessore.
L’area verde interesserà 32mila metri quadri e 6500 sarà ad alberi. Tre le tipologie di alloggi, da uno, due e tre vani più servizi di 45, 65 e 90 metri quadri.
Sarà realizzata anche una piazza aggregativa da 1200 metri quadri.
L’architetto Cristina Renne, dirigente dei lavori pubblici entra nel dettaglio delle opere. «La funzione è essenzialmente residenziale ma avrà dei servizi connessi inseriti nella candidatura. Riguardano il banco alimentare e il dormitorio che sono già presenti più un impianto sportivo. Una piccola palestra di quartiere che sarà definitiva. Le persone che vivranno nell’area potranno ovviamente usufruire dei servizi come la piazza centrale o il campo gioco. Sono previste cinque o sei piccole attività commerciali di vicinato, come ad esempio possono essere un bar, una panetteria o perchè no un negozio sportivo. Attività che potranno anche essere gestite direttamente dagli abitanti. Si pensa ad una convenzione con un soggetto esterno che gestirà gli spazi di servizio, una sorta di attività di coordinamento delle attività».
Servizio completo su l’Azione in edicola da oggi, venerdì 31 marzo 2023 o scaricabile digitalmente da qui.

Condividi su

Leggi anche

Tacchini
l'AZIONE

Una via, a Novara, ricorderà Enrico “Ricu” Tacchini

Monica Curino

Nuovo Pronto Soccorso all'ospedale di Novara
l'AZIONE

Novara: a settembre un nuovo Pronto Soccorso

Marco Cito

"Voci di donna"
l'AZIONE

“Voci di donna” torna a Novara al Circolo dei lettori

Monica Curino

Via Leonardo da Vinci
l'AZIONE

Via Leonardo da Vinci a Novara: al via lavori di costruzione del marciapiede

Monica Curino