Condividi su

Alla vigilia dell’ultima partita della stagione regolare dove il Novara FC cercherà la qualificazione dei play off a Trento questo sabato alle 17,30, il capitano Pablo Gonzalez annuncia il suo addio alla maglia azzurra dopo 11 stagioni.
103 gol e quattro promozioni è quello che Gonzalez, una vera icona del calcio novarese, ha ottenuto.
«E’ una scelta personale – ha commentato il giocatore – Continuerò a giocare ma in questo momento non so ancora dove. Credo di aver dato tutto quello che potevo per questa maglia anche se sicuramente di aver ricevuto di più in cambio. Il presidente ha provato a farmi cambiare idea ma la decisione è stata questa». Di fatto Gonzalez aveva un altro anno di contratto. La decisione è arrivata per il poco minutaggio? «Assolutamente no, anzi ho giocato più di quello che mi aspettassi. Ora il regalo più bello sarebbe vincere i play off per lasciare un ulteriore segno. Novara è la mia vita. Dopo che avrò smesso di giocare? Mi piacerebbe iniziare ad allenare».
Novara che ora però dovrà concentrarsi su quest’ultima fondamentale giornata.
Al momento gli azzurri dopo la vittoria contro la capolista Feralpisalò sono al nono posto. Tante le possibilità. L’obiettivo sarebbe quello di provare a vincere per conquistare il settimo/ottavo posto che darebbe il vantaggio di giocare la prima partita degli spareggi in casa passando il turno anche con un pareggio nei novanta minuti. Al Novara per la certezza di qualificarsi basta un punto. In caso di sconfitta contro i gialloblu, per Gonzalez e compagni sarà invece necessario attendere i risultati degli altri campi. Per via del regolamento della Coppa Italia, se il Vicenza chiudesse in terza posizione porterebbe alle fasi finali anche la Juventus Next Gen. Con i play off che tornerebbero abili dal secondo al decimo posto. Per avere anche l’undicesima piazza, i vicentini non dovranno infatti superare in classifica Pordenone e Pro Sesto. Per il Novara occhi puntati sui match del Renate, Pergolettese e Juventus. Contro il Trento si proverà intanto a recuperare altri giocatori. Innanzitutto Vuthaj almeno per la panchina così come Tentoni. Anche Bertoncini sembra sulla via del recupero. Potrebbe invece essere in campo dal primo minuto Galuppini che già nell’ultimo match ha disputato uno spezzone di gara.
Non ce la farà invece il centrocampista Rocca alle prese con il problema muscolare.
Un match chiaramente tutto da vivere e che potrebbe dare la possibilità di proseguire la stagione inseguendo quello che ad oggi appare un vero sogno per una posizione di classifica tutt’altro che semplice. Se la squadra però ritroverà il piglio giusto e sarà supportata dal ritorno di alcuni giocatori decisivi nulla potrebbe essere precluso. Prima, però, i play off vanno conquistati.

Condividi su

Leggi anche

scuola genitori bambini
l'AZIONE

Novara: dal 27 maggio le iscrizioni per la ristorazione scolastica

Marco Cito

Premi
l'AZIONE

Premi per i 50 anni di diploma consegnati all’Omar a Novara

Monica Curino

Roberto Baggio a Novara
l'AZIONE

Operazione Nostalgia: a Novara ci sarà anche Roberto Baggio

Marco Cito

Tommaso
l'AZIONE

Progetto per Tommaso a Novara: un libro sui primi 10 anni

Monica Curino