Condividi su

Sono state quasi un migliaio le domande per la richiesta di assegnazione delle case popolari.
Di queste ne sono state prese in considerazione 178 (di cui 26 escluse per mancanza di requisiti o documentazione incompleta) «in base al punteggio, anche perchè non avremmo le case» ha sottolineato il presidente di Agenzia territoriale per la casa (Atc) Marco Marchioni. Il vero problema è proprio la mancanza di case. Nei prossimi mesi ce ne potrebbero essere una trentina (più alcune che potrebbero essere aggiustate dai futuri inquilini in graduatoria). Numeri più alti saranno entro il 2026 con le nuove costruzioni.

«Ne abbiamo circa 120 non abitate perchè necessitano di manutenzione straordinaria e non – prosegue Marchioni – Nei prossimi mesi come Atc ne avremo una quindicina pronte». Nel frattempo sono stati sistemati con 6milioni di euro 128 alloggi in via Spreafico angolo via Juvarra, dove già abitano famiglie. «11 milioni sono stati investiti sul nostro quadrante di competenza, che comprende Novara, Vercelli, Biella e Vco». Ci sono le risorse per mettere a posti i 120 alloggi? «Dobbiamo trovarle. Certo che se tutti pagassero l’affitto sarebbe più semplice poter intervenire. Basti pensare che sul quadrante abbiamo tra il 30 e il 40 per cento di morosi. Oltretutto i prezzi degli interventi sono praticamente triplicati. Il canone medio di locazione è di 96 euro al mese. Il Comune di Novara si sta impegnando in questi anni con vari interventi edilizi e con il Pnrr dove ha puntato sulle case popolari con 60milioni di euro che permetteranno di realizzare veri e propri quartieri».

«Stiamo rinnovando il patrimonio comunale – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Teresa Armienti – Entro fine estate 2024 avremo 14 nuovi alloggi di proprietà del Comune in via Goito ristrutturati a nuovo. Entro il 2026 dopo l’abbattimento ci sarà la ricostruzione degli immobili di via Bonola, via della Riotta e via Pianca dove saranno realizzati 40 nuovi alloggi». Altri 24 appartamenti saranno disponibili dalla ristrutturazione degli immobili di via Calderara e 26 alla Cascina Cascinetta. Una partita molto più ampia riguarda l’ex Villaggio Tav dove sempre per il 2026 sono attesi 92 nuovi alloggi con il programma Pinqua.

Altri articoli e altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 29 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Patto educativo della città di Novara, un incontro per genitori sabato 20 aprile

Redazione

Pescio
l'AZIONE

Mauro Pescio, autore di “Io ero il milanese”, incontra gli studenti della media Bellini a Novara

Monica Curino

Immagine di frimufilms su Freepik
l'AZIONE

Al cinema a Novara, il programma dal 16 al 24 aprile

Redazione

Paniscia
l'AZIONE

Paniscia contro panissa a Novara: vince la solidarietà

Monica Curino