Condividi su

Dopo la vittoria contro la Virtus Verona il Novara torna in campo per lo scontro diretto contro la salvezza questo martedì alle 18,30.

Secondo test casalingo consecutivo dopo la formazione azzurra proverà a trovare i tre punti che consentirebbero di aumentare le chance salvezza.

«Mi aspetto una gara complicata – ha detto mister Giacomo Gattuso alla vigilia – A livello fisico abbiamo avuto pochi giorni per recuperare. Conosco bene il loro allenatore (Massimo Paci NdR.), a livello tattico è molto preparato . Mi aspetto una Pro Sesto che in fase difensiva concederà pochissimo, sono compatti e aggressivi. Dobbiamo stare attenti, avere pazienza, nella gara ci saranno difficoltà e le dovremo affrontare con equilibrio ed essere lucidi. La nostra squadra ha una buona identità ma dobbiamo subito cancellare la vittoria con la Virtus e pensare al match di domani».

Gattuso è dubbioso vista la vicinanza della partita se cambiare qualche giocatore o proseguire con chi ha fatto benissimo nell’ultimo incontro.

«Dopo la partita di sabato non so cosa farà e se rompere gli equilibri trovati. Se stanno bene e mi daranno la garanzia dal punto di vista fisico cercherò di cambiare il meno possibile».

Unici assenti l’infortunato Khailoti e lo squalificato Lorenzini. Al suo posto nel 3-5-2 dovrebbe giocare Bonaccorsi.

Tra i nuovi a ben impressionare anche l’attaccante Ongaro: «Ci permette di allungare la squadra, gli piace attaccare gli spazi dietro la linea. Ma è il gruppo che sta crescendo e facendo bene, penso anche a Donadio che sta trovando meno spazio ora ma è un giocatore per noi importante». 

Condividi su

Leggi anche

Tornano gli Streetgames a Npvara
l'AZIONE

Novara: Streetgames porta in piazza gli sport

Marco Cito

Banca
l'AZIONE

Banca della parrucca a Novara: in aiuto delle pazienti oncologiche in terapia

Monica Curino

Foto dal sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy
l'AZIONE

A Novara impianto da 3,2 miliardi per produrre semiconduttori?

Fabrizio Frattini

l'AZIONE

Due assessori novaresi per la giunta di Cirio

Redazione