Condividi su

Commemorazione, questa mattina, sabato 2 marzo, in via Papa Sarto, a Novara, di Biagio Franco, il giovane poliziotto della Questura di Novara, che, trentanove anni fa, perse la vita intervenendo in un tentativo di furto avvenuto proprio in questa strada. Aveva solo 26 anni.

La commemorazione, come già lo scorso anno, nel giorno esatto della sua scomparsa. L’agente, Medaglia d’Oro al Merito Civile, è stato ricordato con una cerimonia nella quale è stata deposta una corona di alloro e si è tenuto un momento di ricordo.

Ogni anno, il giovane poliziotto, al quale è dedicato il largo vicino alla Questura, inaugurato nel 2019, veniva ricordato in occasione della Festa della Polizia di Stato di aprile. Dal 2023 la decisione di ricordarlo nel giusto anniversario della sua morte.

C’erano il Questore Alessandra Faranda Cordella e il vicario, Giovanni Temporale. Con loro il cappellano della Polizia di Stato, don Fabrizio Poloni. Oltre a tanti rappresentanti della Polizia.

Presente anche il Sindacato Unitario dei Lavoratori di Polizia, Siulp, con Roberto Musco. E poi l’Associazione Nazionale Polizia di Stato, Anps, con una delegazione.

“E’ importante ricordare questo nostro giovane collega, scomparso troppo presto – ha riferito il Questore – Ogni giorno abbiamo Biagio Franco nel cuore. Ogni anno lo commemoriamo qui, dove ha perso la vita, testimoni di questo sacrificio”.

E ancora: “Un esempio dell’abnegazione del nostro lavoro. Lo stimiamo per quello che è stato. Sarà sempre con noi”.

Quel giorno, il 2 marzo del 1985, poco dopo le 4, era giunta la segnalazione di un tentativo di furto all’allora pellicceria Arelli.

Biagio Franco era intervenuto con altri colleghi di una Volante. Tentando di impedire la fuga dei malviventi, era stato travolto dall’auto e ucciso.

Nonostante l’inseguimento immediato da parte dei colleghi e le successive indagini non fu possibile all’epoca individuare i responsabili.

Nel 1986, alla presenza di Oscar Luigi Scalfaro, allora ministro all’Interno, nell’area dove il poliziotto fu ucciso, venne collocata una croce in granito a ricordare il sacrificio del giovane poliziotto.

Altri articoli e altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 1 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Triestina-Novara 2 a 2
l'AZIONE

Novara a Trieste beffato al 93′: finisce 2 a 2

Marco Cito

Nuovo ospedale di Novara, ultima chiamata
l'AZIONE

Novara: ultima chiamata per il nuovo ospedale

Marco Cito

Ponte sul Terdoppio riaperto a Novara
l'AZIONE

Riaperto il ponte sul Terdoppio a Novara

Marco Cito

Aprile
l'AZIONE

Novara: dagli archivi dell’Anpi le storie di partigiani novaresi

Monica Curino