Condividi su

Ai turisti stranieri il Piemonte ed i suoi laghi piacciono sempre di più. È questo, in sintesi il bilancio turistico dell’anno appena passato. La provincia di Novara nel 2023, nel complesso, ha fatto segnare 288 mila arrivi e oltre 900 mila presenze, con un aumento complessivo rispetto all’anno precedente del 7,8%, con un balzo del turismo straniero del 10,3% e una crescita degli italiani più contenuta, del 3,55%.

Emilio Zanetta, presidente Federalberghi Novara, afferma: “Le previsioni 2024 sono buone. Puntiamo a consolidare i progressi dello scorso anno già soddisfacenti. Il mercato inglese ha dato ottimi risultati e le previsioni sono in ulteriore crescita. Il mercato francese e tedesco è previsto stabile, mantenendosi ugualmente su buoni numeri. Speriamo di riuscire ad implementare il mercato italiano che, dopo 3 anni di costante crescita, lo scorso anno ha segnato una leggera flessione. Buono e stabile il mercato degli Stati Uniti d’America. Contribuiranno certamente anche su Novara città i campionati mondiali di hockey su pista”.

L’analisi di Visit Piemonte rivela, infatti, che il 43% degli italiani che faranno vacanza nei prossimi mesi in Italia hanno segnalato il Piemonte come destinazione possibile. Lo scorso anno erano il 36%.

L’articolo con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 1° marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

il SEMPIONE

“Disegna la maglietta per la tua città” concorso per bambini e ragazzi di Arona

Franco Filipetto

ferrovia treno
il SEMPIONE

I disagi per la soppressione dei treni riguardano Domodossola, Arona e Briga Novarese

Franco Filipetto