Condividi su

Seconda domenica di Prime Comunioni per la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo. Accompagnati da don Massimo Maggiora e don Riccardo Crola, insieme ai catechisti Tiziana e Andrea, hanno ricevuto il sacramento: Lucrezia Aimone Braida, Leonardo Belloni, Daria Bobyk, Enrico Borrini, Benedetta Bruni, Martina Brusatori, Emma Cantoni, Francesco Colombo, Matteo Colombo, Clara D’Aversa, Emanuele Donadoni, Jacopo Leonardi, Chloe Magrì, Morgan Massarenti, Andrea Melone, Edoardo Navarra, Riccardo Oddi, Irene Panarese, Carlo Ragaglia, Nicole Saddi, Mariasole Salari, Tehea Sgarra, Greta Sonzini, Noel Akshayan, Suresh Lasantha e Francesco Tebano.

L’augurio per loro è quello di vivere l’amore di Gesù come “respiro interiore”. Don Massimo, durante l’omelia insieme ai bambini, ha voluto ragionare intorno ai verbi usati da Gesù nel Vangelo, “accogliere” e “osservare i comandamenti”.

Sono questi due verbi a dovere essere vissuti come un respiro: Gesù cerca casa nel cuore di ciascuno e la prima comunione è il momento in cui ci rendiamo conto che è in noi, “accoglierlo nella nostra vita e nel nostro cuore è il modo migliore per vivere l’amore di Dio – ha augurato loro il parroco – e il modo per manifestare l’amore di Dio è osservare i suoi comandamenti, in modo particolare il comandamento dell’amore, “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”.

Articolo completo sul settimanale in edicola da venerdì 19 maggio disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il CITTADINO OLEGGESE

All’incontro di Confartigianato a Oleggio solo due candidati sindaco su tre

Flavio Bosetti