Condividi su

Un libro che, con la potenza delle sue poesie, non solo ha saputo fornire emozioni, ma che, soprattutto, è stato capace di generare il bene.

Un bene per il quale l’autrice, Ivana Comoli, ringrazia chi, anche attraverso il passaparola, ha acquistato i suoi “Dialoghi d’amore”. Con il ricavato del volume, edito da Centro Studi per l’Arte del Libro, infatti, si sono potuti finanziare progetti di forte valenza sociale in alcune scuole del territorio.

Questo l’obiettivo principale di Comoli non appena pubblicato il libro. Negli scorsi giorni, dopo la consegna di due borse di studio da 250 euro ciascuna con cui si sono premiati i lavori di tesi di Alessia Calcaterra e Nicole Zanetti, ex studentesse dell’Accademia di Belle Arti Acme, le ultime consegne
per progetti sostenuti negli istituti scolastici.

Al plesso di Vicolungo e alla elementare Don Ponzetto di Sant’Agabio, spiegano Comoli e Alfredo
Ghidelli, presidente del Centro Studi per l’Arte del Libro, «sono stati consegnati 80 kit per 240 quaderni ‘speciali’. Ossia quelli utili all’apprendimento della letto-scrittura».

Sempre alla Don Ponzetto sono giunti tre giochi interattivi creati da Alessia Spilabotti, tre prototipi, che la giovane, studentessa di Ghidelli all’Acme, ha realizzato con il docente per la sua tesi.

Nome del gioco, che vuole aiutare i bambini ad apprendere con maggiore facilità, “Spillibot”, un nome che ‘gioca’ sul cognome dell’ideatrice.

L’articolo completo sul nostro settimanale, nell’edizione de “L’Azione” in edicola da venerdì 10 febbraio

Condividi su

Leggi anche

Tornano gli Streetgames a Npvara
l'AZIONE

Novara: Streetgames porta in piazza gli sport

Marco Cito

Banca
l'AZIONE

Banca della parrucca a Novara: in aiuto delle pazienti oncologiche in terapia

Monica Curino

Foto dal sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy
l'AZIONE

A Novara impianto da 3,2 miliardi per produrre semiconduttori?

Fabrizio Frattini

l'AZIONE

Due assessori novaresi per la giunta di Cirio

Redazione