Condividi su

Vie in festa è sempre più vicino, ed è stato diramato il programma ufficiale della festa che si terrà a Grignasco il 21 maggio. Treno storico, maschere del carnevale, mostre e stand: questi gli ingredienti per una giornata di divertimento e cultura.

La giornata è frutto dell’impegno di Comune, Pro loco, l’Atl di Novara e tutte le altre associazioni che come al solito hanno fatto gioco di squadra per una festa unica. Come nelle scorse edizioni, stand e bancarelle riempiranno il centro storico – e non solo – del paese, con oggetti di artigianato, prodotti locali e altro ancora.

Tutti gli orari dell’inziativa

Questi gli orari: alle 10 l’apertura con la Banda cittadina, alle 11 l’arrivo del treno storico, alle 15,30 il flash mob in piazza Cacciami della Compagnia dell’Olmo, alle 16 il concerto della Rappresentativa giovanile Anbima (Associazione nazionale delle bande italiane musicali autonome) Novara-Vercelli al giardino di Ada e, infine, alle 17,30 il concerto della scuola Dedalo al teatro Soms, con cui si chiuderà la serata.

Le mostre

Saranno poi presenti ben sette mostre sparse per il paese, con artisti della zona come Elisa Cortis, Enrico Pettinaroli, Dino Damiani e tanti altri. Inoltre è stata preparata l’accoglienza per tutti i turisti che arriveranno da Novara con il treno storico.

La prima avrà luogo in oratorio San Giustino, “Le baragge”, mostra fotografica del novarese Marco Roncaglia. Nel giardino di Ada invece il fotografo grignaschese Enrico Pettinaroli propone “Un tempo un viaggio”, mostra di fotografia digitale che racconta i viaggi dell’autore.

In sala consiliare sarà ospite il Soroptimist con fotografie di Raffaella Bordini, milanese d’origine che vive a Prato Sesia e collabora con uno studio di Borgosesia.

Inaugurata già questa settimana, la mostra “Maestro Mario Lodi” ha luogo invece nella sala polivalente del municipio vecchio.

Non poteva mancare Elisa Cortis, che esporrà i suoi quadri nel suo nuovo atelier, in via Battisti. Sempre nella stessa strada, l’esposizione dei fratelli Degasperis con miniature di baite e chiese.

Infine, la chiesa di Santa Maria delle Grazie ospiterà “Pantheon”, mostra artistica di Massimiliano Fabris, novarese che abita da anni a Prato Sesia.

Come da tradizione, in aggiunta, il Centro studi esporrà nel cortile interno di via Battisti opere di grignaschesi: statue dello scultore Dino Damiani, le navi in miniatura di Giuliano Borsoi, i puncetti di Fioretta Ren, le fotografie del gruppo Diaframma e le auto storiche di Garampazzi.

L’arrivo del treno storico da Novara

Centrale anche l’arrivo del treno storico da Novara.
I passeggeri saranno accompagnati dalle maschere del paese per poi essere accolti dalla Giunta e dalla Banda cittadina.

Il programma del pomeriggio

Nel pomeriggio: tour del centro storico per i turisti, alla scoperta delle mostre e delle bellezze artistiche che Grignasco ha da offrire.

Ci saranno Alpini e pescatori con le loro delizie culinarie, i gonfiabili per i bambini e il dj set di Radio Valsesia che seguirà l’evento.

Leggi altre notizie dalla Valsesia sul giornale in edicola il venerdì o in digitale, abbonandoti o acquistando il numero che ti interessa a partire da qui

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

L’Ensemble Triacamusicale va in trasferta nelle Fiandre

Redazione

il MONTE ROSA

Romagnano al Monte Calvario porta in scena il Venerdì Santo

Redazione

Alessandro Carini
il MONTE ROSA

Carini riconfermato sindaco a Romagnano con oltre il 60% dei voti

Redazione

La squadra di Beatrice dopo la vittoria
il MONTE ROSA

Roberto Beatrice diventa sindaco a Grignasco con solo 43 voti di vantaggio su Bui

Redazione