Condividi su

Ancora la sanità e in particolare la situazione dell’ospedale Castelli al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale verbanese. Il sindaco Silvia Marchionini e il presidente del consiglio comunale di Verbania Giovanni Battista Finocchiaro De Lorenzi, con il capogruppo del Pd Roberto Gentina e il consigliere comunale Fausto Cavallini hanno convocato una conferenza stampa per denunciare la situazione dell’ospedale Castelli.

«L’immobilismo della giunta regionale e le difficoltà organizzative che vedono un peggioramento dei servizi per i cittadini a Verbania sono evidenti – dice Marchionini. – Noi chiediamo il ripristino delle attività cardiologiche a Verbania con pacemaker, dei due posti Unità di terapia intensiva cardiologica realizzati e mai aperti, e i sei posti letto realizzati con fondi covid al Dea. Manca una programmazione che deve avere luogo con un confronto. Non abbiamo più notizie di nuove delibere, da altre parti decidono di fare nuovi ospedali. Qui abbiamo avuto un finanziamento, ma nulla degli annunci diventa poi realtà. Possiamo dire che questa giunta regionale penalizza volutamente questo territorio».

Marchionini chiede nuovamente un confronto con l’assessore regionale alla sanità Luigi Genesio Icardi, ricordando che nella riunione che si è svolta lo scorso gennaio a Torino aveva promesso che entro la fine di gennaio avrebbe espresso una proposta per la sanità del Vco.

Il servizio integrale disponibile a partire da venerdì 31 marzo, sul cartaceo in edicola o online.

Condividi su

Leggi anche

il VERBANO

5 milioni per la Radioterapia all’Ospedale Castelli di Verbania

Redazione

Spettacoli per gli anziani al teatro di via Oxilia 4
il VERBANO

Al Kantiere a Possaccio, laboratori sui linguaggi di cinema e teatro

Sergio Ronchi

Un momento della conferenza stampa di presentazione delle idroambulanze
il VERBANO

Due nuove nuove idroambulanze per intervenire in emergenza sul lago

Redazione