Condividi su

Il mondo dell’industria e quello della scuola si tendono la mano per cercare di risolvere il problema della mancanza di personale qualificato. Una trentina delle più importanti aziende del Novarese, ha aderito a “Cento e uno aziende pronte ad assumere”, il progetto, tradotto in un libro e una piattaforma multimediale, di cui parliamo a parte in questa stessa pagina e che vuole rappresentare un ponte tra scuola e mondo delle imprese.

Un’idea abbracciata da Procos «nella convinzione – spiega Rossana Carne dell’ufficio marketing dell’ azienda di Cameri specializzata in principi attivi farmaceutici – perché vogliamo essere sempre più un ponte tra mondo aziendale e mondo delle scuole, in modo da potere attrarre i giovani talenti del territorio. Lo facciamo già grazie alla presenza dell’Omar e del percorso di chimica dell’Università del Piemonte Orientale. Vorremmo stimolare i giovani, e in particolare quelli che pensano che ci occupiamo soltanto di chimica, a conoscere meglio la nostra realtà». Nella propria sezione multimediale del libro, Procos ha inserito un messaggio dell’amministratore delegato Enrico Zodio rivolto ai giovani. C’è poi la testimonianza di Mattia Ferrari, un ventenne diplomato all’Omar che lavora alla Procos dal gennaio 2023, che parla del suo percorso di crescita in azienda.

L’articolo integrale con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 26 aprile. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Immagine di jcomp su Freepik
In Primo Piano

Un camp senza social e lontani dal mondo web, la proposta di Fondazione Carolina

Redazione