Condividi su

Dopo otto anni dall’ultimo talent show dal vivo di San Marco, la festa patronale della frazione borgomanerese torna con Star Marco Show. L’evento si è svolto nella palestra dell’oratorio del Sacro Cuore, ed ha accolto un generoso pubblico per i vari gruppi in gara. La vittoria è rappresentata da una targhetta con il nome del gruppo che sarà consegnata nei prossimi giorni. Ma prima ancora di cominciare, il palco ha accolto ben due Sanmarchini d’oro.

Sanmarchini d’oro 2023

Il Sanmarchino d’oro è un premio interno alla comunità della parrocchia di San Marco, concesso a chi ha dimostrato un grande servizio costante per la comunità. Non è un premio annuale, ma si decide un Sanmarchino d’oro quando la comunità individua una persona che simboleggia il premio.

Questo 2023 ha accolto, dopo vari anni di silenzio per la pandemia, ben due Sanmarchini d’oro. Il primo è andato alla memoria di Roberto dei Moti, consegnato alla figlia dopo la lettura, da parte di don Piero, di una poesia in dialetto scritta da Roberto. C’è stato poi un Sanmarchino d’oro più classico, consegnato all’emozionato ed incredulo sacrestano, Roberto Cerutti.

Star Marco Show 2023

Lo show vero e proprio è cominciato con un balleto di “Entré” fuori gara, per poi accogliere ben otto gruppi di concorrenti. In ordine di apparizione, si sono sentite le voci dei bambini del catechismo, “Supercatec“, che hanno cantato la canzone “Supereroi”. Poi sono entrati i sette giovani di “Magic Fluo” ad attivare la festa nel pubblico. Li hanno seguiti i “Giardesiani per caso“, cantando “Tropicana”, vestiti a tema. A chiudere la prima metà, il balletto delle “Music Girls“, con musiche del passato e del presente. In effetti, il tema portante della festa patronale 2023 di San marco è “Come eravamo”. Ed è con questo spirito che le ragazze del twirling sono entrate con il nome di “Ieri, oggi, domani“. Dopo diciotto anni di assenza, sono tornati sul palco dell’oratorio i “Cugnà di campagna“. Con uno sketch comico, li hanno poi seguiti “Le sorelle bandiera“. E a concludere, “I fratelli evaquo” con una parodia del Volo.

A chiudere la serata, è stata la vittoria del gruppo di “Supercatec”.

Le foto dell’evento ed altri racconti del territorio, nel nostro settimanale in edicola il 28 aprile e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

La tela di Grassi a Soriso sarà restaurata con tecniche innovative

Redazione

Carla Biscuola
l'INFORMATORE

A Gozzano Carla Biscuola sindaco, con Tucciariello e Zucchetti

Redazione

Foto di Andreas Glöckner da Pixabay
l'INFORMATORE

Cinema Nuovo di Borgomanero, il programma in sala fino al 19 giugno 2024

Luca Crocco