Condividi su

Telemedicina. Quindici dispositivi per questa tecnologia sono stati donati dalla Fondazione Banca Popolare e dall’Associazione Pronefropatici Fiorenzo Alliata di Borgomanero ai distretti dell’Asl e alla Struttura di Cure Palliative.

Le apparecchiature consentono di effettuare visite e prestazioni sanitarie a domicilio, rilevando molti parametri sulla salute del paziente e inviandoli al medico in tempo reale.

Due i progetti che i dispositivi sosterranno, uno rivolto alla Pediatria territoriale e uno per le Cure pallia-
tive. A coordinare il tutto, l’Asl.

Otto apparecchi sono professionali, cioè per uso solo degli operatori sanitari.

Questi sono a disposizione delle infermiere dell’unità di cure palliative per curare e assistere a domicilio quei pazienti in una fase avanzata della patologia.

I restanti sette apparecchi, sempre utili alla telemedicina, potranno essere utilizzati da famigliari e assistenti alle cure.

Questi ultimi sono stati consegnati ai pediatri di libera scelta, che li distribuiranno ai genitori di bimbi affetti da patologie acute se non anche croniche, così da monitorarli a distanza.

Le apparecchiature sono state presentate alla sede storica della Banca Popolare di Novara.

Erano presenti tra gli altri il presidente della Fondazione Bpn, Franco Zanetta, da Angelo Penna, direttore dell’Asl e dal presidente dell’associazione pronefropatici Fiorenzo Alliata, Stefano Cusinato.

L’articolo integrale sarà sul settimanale in edicola a partire dal 12 maggio e sfogliabile anche online.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Azzurra Hockey Novara ha incontrato il vescovo

Fabrizio Frattini

Patentini
l'AZIONE

Patentini per un corretto uso dello smartphone: 3.382 consegnati a Novara

Monica Curino

Cavalcavia 25 Aprile richiude
l'AZIONE

Novara: il Cavalcavia XXV Aprile da lunedì 20 torna a senso unico

Marco Cito

Suor Carla
l'AZIONE

Il grazie di Novara a suor Carla Miloni dell’Ambulatorio di Pronta Accoglienza

Monica Curino