Condividi su

Sono iniziati a Varallo, presso il Centro giovanile “Giulio Pastore” di Sottoriva gli incontri del Laboratorio biblico che la parrocchia del capoluogo valsesiano ha organizzato in occasione della Quaresima.

Lo scopo degli incontri è quello di imparare un metodo che consenta di leggere e comprendere i diversi brani del testo biblico che qualche volta possono presentare non poche difficoltà al lettore “non addetto ai lavori”. A condurre il laboratorio è la biblista Monica Prandi, responsabile del settore Catechesi dell’Ufficio Catechesi e Liturgia della Diocesi di Novara.

Durante la prima lezione Prandi ha proposto la lettura dei primi tre Vangeli, quelli di Marco, Matteo e Luca, secondo il cosiddetto “metodo sinottico”. I presenti hanno avuto modo di provare loro stessi a confrontare i testi di alcuni brani che vengono letti nel periodo e di individuare (con l’aiuto visivo di pennarelli colorati) le somiglianze e le differenze reciproche.

«I primi tre vangeli – ha spiegato la biblista – sono quelli probabilmente anche più vicini nel tempo e si può supporre che in qualche modo abbiano interagito, oppure che per frutto del caso tutti e tre abbiano copiato dalla stessa identica fonte. Vero è che la fonte è la vita di Gesù, però sappiamo benissimo che se ognuno di noi racconta una cosa che ha vissuto in gruppo i particolari che mette in evidenza non saranno gli stessi. Il nostro resoconto dipende da quello che abbiamo visto, da quello che ricordiamo, dall’interpretazione che uno da allo stesso fatto.

Così si verifica anche nella stesura dei Vangeli. Abbiamo sempre uno stacco tra quello che è successo realmente quando Gesù era vivo (il “fatto”) e il modo con cui lo conosciamo, attraverso il racconto di qualcun altro: racconto che noi prendiamo per autorevole, perché vi riconosciamo l’ispirazione dello Spirito Santo e anche perché a livello storico ci sono dei dati per cui questi testi si reggono bene, ma il modo in cui gli evangelisti raccontano può differenziarsi un po’».

Il prossimo appuntamento col Laboratorio biblico è per il 7 marzo alle 20 e 45, sempre presso la sala conferenze dell’oratorio.

Condividi su

Leggi anche

In Primo Piano
l'AZIONE

130mila euro per 5 progetti di restauro di beni culturali del territorio da Fondazione Comunità Novarese

Redazione

Foto Unione Montana dei Comuni della Valsesia
il MONTE ROSA

Con i danni dell’alluvione in Valsesia arrivano le ricadute negative sul turismo

Redazione