Condividi su

«Quando sono nell’Orto degli ulivi piango davvero». Per Andrea Zanella, presidente dell’associazione Amici del Venerdì Santo e interprete di Gesù nella sacra rappresentazione della Via Crucis di Quarona, non si tratta solo di recitare. Per lui la Passione, la morte e la Resurrezione sono un evento da vivere nel modo più autentico possibile, un’esperienza di immersione assolutamente totale. E quest’anno, dopo gli anni dell’emergenza sanitaria, con il ritorno dell’evento nel suo formato originale: anche una sfida.

«La nostra Via Crucis è nata nel 1982 – racconta Zanella – mentre l’associazione Amici del Venerdì Santo nasce nel 2011 appunto per tutelare questa tradizione che si era creata e per portare avanti l’iniziativa. Ci siamo fermati negli anni del covid proponendo delle Viae Crucis alternative. Nella prima abbiamo creato un video con il materiale che avevamo dell’edizione del 2019 e lo abbiamo proposto sulle piattaforme di YouTube e Facebook assieme ad uno spettacolo di luci a San Giovanni al Monte. L’anno dopo invece abbiamo creato un vero e proprio film trasmesso in “streaming” direttamente da San Giovanni, usando anche qui delle immagini di repertorio, ma c’è stato poi un lavoro in cui ognuno da casa si è registrato le proprie parti con un copione pensato apposta per questa edizione. L’anno scorso infine c’è stata una edizione ridotta nella forma ma non nei contenuti, è stata fatta una Via Crucis prettamente religiosa nella parte iniziale dividendo la manifestazione tra una processione itinerante senza parti recitate per le vie del paese e la scena del Calvario a San Giovanni che siamo abituati a proporre normalmente».

Il servizio integrale disponibile a partire da venerdì 31 marzo, sul cartaceo in edicola o online.

Condividi su

Leggi anche

bici montagna
il MONTE ROSA

Le Salite della leggenda in bici a Prato Sesia arrivano all’edizione numero 10

Redazione

L'Alpe Devero in inverno - roberto marinello, CC BY-SA 2.0 , via Wikimedia Commons
il MONTE ROSA

Alpe Devero: la ciaspolata e scialpinismo del Club Alpino di Borgosesia

Redazione

Immagine di jcomp su Freepik
il MONTE ROSA

Le borse di studio Aldo Pagani agli studenti dell’Ipsia Magni

Redazione

valsesia
il MONTE ROSA

Gioco di squadra per finanziare i progetti di sviluppo territoriale

Redazione