Condividi su

Sono iniziati i restauri delle facciate di Villa Marazza. La ditta Cores 4N di Venegono Superiore (Va) ha già approntato, nel cortile interno a nord della struttura, le impalcature.

L’intervento riguarda tutte le facciate della Villa. La superficie interessata è di 3000 metri quadrati.

Previsto il recupero degli intonaci e della tinteggiatura che riporterà l’edificio al colore originale sui toni del beige.

L’importo complessivo è di 300 mila euro, finanziati per intero dal Pnrr.

Nel frattempo, è terminato il restauro dei serramenti, il cui costo è di 200 mila euro in parte finanziati dal Ministero dei Beni Culturali. Grazie all’ottima qualità del legno impiegato per la realizzazione, non si è verificata nessuna sostituzione, nonostante l’azione degli agenti esterni.

«Con questo intervento – ha sottolineato l’Assessore Elisa Zanetta – procediamo nel nostro programma di valorizzazione degli edifici pubblici; l’impegno sulla nostra Villa Marazza, iniziato già nel passato quinquennio, evidenzia quanto questo immobile sia importante per il nostro territorio. La Casa della Cultura di Borgomanero diventerà sempre più bella.

La spesa complessiva è stata coperta grazie all’ottenimento dei fondi del Pnrr, quindi nessun esborso per il Comune. Il prossimo intervento riguarderà il rifacimento dei viali e dell’illuminazione del parco Marazza. I lavori partiranno entro breve tempo, sono già stati affidati, e anche per questi è stata ottenuta copertura dal Pnrr».

     L’ articolo integrale sul nostro settimanale in edicola il venerdì e disponibile anche online.     

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

Le Bandiere Blu premiano le acque di novarese e Vco

Fabrizio Frattini

l'INFORMATORE

La Festa dei popoli a Borgomanero, per riflettere su chi ha fame e chi spreca cibo

Gianni Cometti

l'INFORMATORE

Il “ceppo” di corsa con le carriole attorno al campanile restaurato a Gozzano

Rocco Fornara

l'INFORMATORE

Nell’antica piazza della pieve di Cureggio il mercato della terra “Naturale!”

Gianni Cometti