Condividi su

“Voci di donna”, il festival letterario al femminile torna, come ogni anno, a Novara, per il mese della primavera e delle donne. L’appuntamento, come sempre, è al Circolo dei Lettori.

Gli appuntamenti sono tanti e tante le autrici italiane e internazionali che si alterneranno.
Per l’edizione 2024 due le novità. In primis l’aggiunta del progetto “Storie di ogni genere”, che vede affiancati autori e autrici di saggi e romanzi a dialogare su temi emergenti nella loro declinazione al femminile. Dalla famiglia alla maternità, passando per lavoro, successo e star system.

E un’altra novità contraddistingue l’apertura del festival, fissata come sempre all’8 Marzo, Giornata internazionale della Donna, un appuntamento in ricordo delle giornaliste Valeria Balossini e Cristina Meneghini. Non più la tradizionale maratona letteraria, ma uno speciale reading dell’opera di Sylvia Plath, poetessa statunitense scomparsa a soli 30 anni, realizzato da Paola Zoppi. Su un maxischermo scorreranno citazioni di letteratura e poesia scelte dalle giornaliste novaresi.

Partenza il 7 marzo, alle 18, quando la storica e sociologa Eva Cantarella illustrerà il suo ultimo lavoro dal titolo “Contro Antigone”, pubblicato da Einaudi.

Articolo completo e altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 1 marzo. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Triestina-Novara 2 a 2
l'AZIONE

Novara a Trieste beffato al 93′: finisce 2 a 2

Marco Cito

Nuovo ospedale di Novara, ultima chiamata
l'AZIONE

Novara: ultima chiamata per il nuovo ospedale

Marco Cito

Ponte sul Terdoppio riaperto a Novara
l'AZIONE

Riaperto il ponte sul Terdoppio a Novara

Marco Cito

Aprile
l'AZIONE

Novara: dagli archivi dell’Anpi le storie di partigiani novaresi

Monica Curino