Condividi su

Esattamente tre mesi fa, il 18 marzo, don Carlo, dopo il consueto giro mattutino di apertura delle porte della chiesa, si avvicina e mi dice: “don Massimiliano, c’è un problema!”.

Non avrei mai pensato dopo pochi mesi di trovarmi di fronte ad un “pezzo” di chiesa caduto! Fortunatamente però senza danni alle persone.

Poi la dolorosa decisione di chiudere la chiesa parrocchiale dopo i primi sopralluoghi degli esperti.
Galliate, tante chiese, ma nessuna in grado di raccogliere tante persone nelle messe più frequentate del sabato sera e domenica mattina. Lo sgomento, le preoccupazioni, i timori, le idee, le soluzioni, lo stupore… un vortice di sensazioni ci ha accompagnato in questo periodo.

Mettere al centro della ripresa il nostro oratorio è stata fin da subito l’ispirazione che percepivo nel mio cuore.

Le prime messe all’aperto sono state una piacevole sorpresa: tanta gente, giovani e meno giovani, tante famiglie hanno riempito di colori ed affetto questo luogo che ha visto crescere tanti di noi.
Anche la sala don Manfredda si è prestata alla celebrazione dell’eucarestia in un clima raccolto.
Si avvicinava la Settimana Santa, previsioni del tempo che finalmente annunciavano un po’ di pioggia dopo tanta aridità, ma che facevano aumentare i timori per l’accoglienza di tante persone.

Ecco l’idea di un tendone, una sorta di chiesa da campo, una tenda della preghiera e dell’incontro per la comunità. Un investimento anche oneroso ma che, a detta di molti, si è rivelata una scelta indovinata; ci ha avvicinati tutti quanti, ci ha permesso di guardarci negli occhi, le espressioni del volto, il calore di un sorriso. Una famiglia che si stringe nelle difficoltà.

Un triduo pasquale vissuto tra il tendone, il campo, il castello, le strade della città, il sagrato, è stato un percepire per davvero quanto la parrocchia possa e debba essere una comunità che cammina tra la gente, insieme al Signore Gesù Risorto.

L’articolo integrale nella pagina dedicata alla chiesa di Galliate sul nostro settimanale in edicola venerdì 23 giugno gli approfondimenti e altre notizie dal territorio. Il settimanale nelle edizioni L’azione, L’eco di Galliate, Il Ricreo, Il Cittadino Oleggese, si può leggere abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche