Condividi su

Una sessantina di bambini e bambine di terza elementare della scuola di Bellinzago si sono accostati per la prima volta al Sacramento della Confessione incontrandosi con don Pierangelo e le catechiste per una piccola prova, accompagnati dalla parabola del Padre Misericordioso e per un primo esame di coscienza per vivere bene l’importante momento della Riconciliazione.

Una preparazione che dura da tempo. Molto importante lo scorso 12 febbraio l’incontro con don Stefano Rocchetti, rettore del seminario, che parlando ai genitori, aveva suggerito come essere di aiuto nella preparazione dei propri figli affinché potessero avvicinarsi a questo Sacramento senza timore e con senso di gratitudine per i doni e le cose belle della vita.

Dopo l’esame di coscienza è stato distribuito un doppio cuore: una parte grigia, di aiuto per annotare i peccati e bruciata al termine della Confessione perché cancellati completamente e una del colore dell’amore è diventata il “frutto del perdono” che, “maturato su un albero”, ha accolto i bambini domenica mattina per la Messa di ringraziamento.

Al termine della celebrazione del Sacramento tutti nel salone del Maria Bambina per un momento conviviale. La parrocchia augura a tutti i bambini di continuare a camminare insieme a Gesù con la gioia sbocciata nel cuore libero e pulito dal Perdono di Dio.

L’articolo integrale sul nostro giornale, in edicola venerdì 17 marzo e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il RICREO

La scuola primaria di Bellinzago sarà intitolata a Piero Angela

Flavio Bosetti

lasciti testamentari fondazione comunitaria novarese
l'AZIONE

Lasciti testamentari solidali, la campagna della Fondazione Comunità Novarese

Luca Brigada

autostrada
l'AZIONE

Nel 2024 tariffe autostradali ancora più costose che penalizzano Novara

Roberto Conti

Il Comune di Bellinzago
il RICREO

Nella sfida tra Sponghini e Delconti a Bellinzago le strane alleanze che non ti aspetti

Roberto Conti