Condividi su

Mentre uno dopo l’altro diversi altri partiti, più o meno, hanno fatto (tra qualche contrasto) le loro scelte per le prossime elezioni comunali, il Partito Democratico deve esprimersi sulla possibilità di confermare (o cancellare) le elezioni primarie per scegliere il candidato sindaco. Al momento la consultazione dovrebbe avvenire il 17 marzo tra Riccardo Brezza e Chiara Fornara.

Il partito riceve pressioni un po’ da ogni parte da giorni, infatti, affinché venga ritirata la candidatura di Brezza, non si facciano quindi le primarie e venga scelta Fornara, che potrebbe riuscire a unire il centrosinistra.

Dei giorni scorsi è la petizione con 262 firme che vede sostenere la direttrice del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano. Supporters trasversali: tra le firme ci sono quelle di tre sindaci come Silvia Marchionini, Aldo Reschigna e Claudio Zanotti. C’è anche l’assessore Giorgio Comoli, di Alleanza Civica, ma anche Nicolò Scalfi di Ambiente Verbania e l’ex presidente del consiglio comunale Diego Brignoli, che perse le primarie contro Marchionini.

Un fronte molto trasversale – forse persino troppo – nel sostegno di Fornara anche di persone i cui rapporti interpersonali non sono sempre idilliaci. Ma che si dicono pronte a seppellire l’ascia di guerra in nome dello scopo di “non consegnare la città al centro destra”.

L’articolo con le altre notizie dai territori della Diocesi di Novara si possono trovare sul nostro settimanale, in edicola a partire da venerdì 23 febbraio. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero cliccando direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Un momento della conferenza stampa di presentazione delle idroambulanze
il VERBANO

Due nuove nuove idroambulanze per intervenire in emergenza sul lago

Redazione

il VERBANO

Spazio per giocare nel cortile delle Rosminiane a Verbania

Sergio Ronchi

il VERBANO

Un’ambulanza tutta nuova per l’impegno della Croce Verde a Intra

Maria Augusta Iovenitti