Condividi su

Seduta speciale, quella di oggi, mercoledì 17 maggio, per il Consiglio comunale dei bambini e delle bambine di Novara.

I piccoli consiglieri, insieme alle maestre e all’assessore all’Istruzione e alla Gentilezza Giulia Negri, sono stati infatti ospiti della Questura.

Un invito partito proprio dal Questore di Novara, Alessandra Faranda Cordella, che aveva espresso il desiderio di ospitare l’ultima seduta dell’anno nei locali di piazza del Popolo.

I bambini sono stati accolti nel salone delle conferenze, dove sono stati raggiunti dal Questore, che, pur impegnatissima, ha voluto stare con loro diverso tempo, spiegando ai piccoli consiglieri il ruolo della Polizia e i suoi valori.

«Il rispetto della legge – ha riferito – è importante. Come anche il rispetto dell’altro, di chi ci sta accanto».

Non solo. Ha poi risposto alle tante domande che gli studenti le hanno posto. A partire dalla spiegazione del simbolo della Polizia sino al valore del rispetto delle leggi.

Al Questore anche un dono da parte del Consiglio, con la presentazione dei cartelli gentili, che, a breve, saranno apposti in strade e parchi della città.

È seguita la seduta, coordinata dall’assessore e dalle insegnanti, che si è focalizzata, in particolare, sulla preparazione della festa per il Graduation Day del 7 giugno.

Una festa che coinvolgerà le scuole elementari della città. Con i colori dei tocchi che indosseranno i bambini, dal viola della gentilezza al giallo della cultura al verde della natura.

È stata poi la volta dell’incontro con una delegazione dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Novara, l’Anps.

Un’associazione che, a oggi, conta 160 iscritti e alla quale si iscrivono, volontariamente, poliziotti in pensione.

«Ma all’interno – hanno precisato i componenti – abbiamo anche non poliziotti. Chiunque volesse iscriversi può farlo e far parte della nostra associazione».

A chiudere la seduta, l’intervento di Roberto Musco, sovrintendente Capo della Divisione Anticrimine e attivo nelle scuole per i progetti contro bullismo e cyberbullismo portati avanti dalla Polizia di Stato.

I bimbi hanno raccontato alcune storie di gentilezza vissute sulla loro pelle e, quindi, sono poi scesi nel cortile della Questura.

Qui hanno potuto osservare il lavoro della Polizia scientifica, tra provette, impronte e tutto quanto i poliziotti eseguono quando sono sulla scena del crimine.

E poi ecco le Volanti e le moto della Polizia stradale, mezzi sui quali i baby consiglieri, tanto i bambini quanto le bambine, si sono fatti immortalare, salendo a bordo, aiutati dagli agenti della Questura.

Per loro in dono uno zaino con il logo della Polizia di Stato e un analogo cappellino e la merenda.

«Una mattinata davvero speciale e molto sentita – ha riferito l’assessore Negri – E per la quale ringraziamo tanto il Questore. Ci ha invitato e noi abbiamo accolto l’invito con entusiasmo».

Condividi su

Leggi anche

Fratelli
l'AZIONE

Alla scuola Fratelli Di Dio, a Novara, si celebrano i 60 anni della posa delle fondamenta

Monica Curino

Ticozzi
l'AZIONE

Franco Ticozzi, preside dell’Omar a Novara, in pensione dopo 40 anni nella scuola

Monica Curino

Etnografico
l'AZIONE

Un Museo etnografico a Novara nelle sale di Palazzo Faraggiana?

Monica Curino

Issa Novara promossa in B1
l'AZIONE

Pallavolo: Issa Novara promossa in B1

Marco Cito