Condividi su

Emozioni che resteranno nel cuore di tutti coloro che hanno potuto assistere allo spettacolo, tantissime le persone presenti, tanto sedute quanto in piedi.

È quanto lascia la prima edizione di “Ballincantiamoci”, serata di musica, danza e canto inclusiva, andata in scena nel cortile del Broletto, a Novara. Un cortile del Broletto davvero da tutto esaurito, come non capitava da tempo.

Un evento pensato dall’Associazione Sbulloniamo Insieme APS, che l’ha realizzato con Concentrici ODV e Comune di Novara.

Una serata che ha avuto patrocini importanti, dal CST Novara-Vco all’Asl, dall’Ospedale sino alla Provincia e alla Regione.

Con la sinergia di Questura di Novara, Carabinieri, Polizia locale, Protezione Civile, Croce Rossa e tantissimi altri. Dal Gruppo Cb Scorpion all’Anpas Novara Soccorso.

A fare da corollario, infatti, l’esposizione dei mezzi di tutte le Forze dell’Ordine, della Protezione Civile e delle altre realtà coinvolte. E poi i banchetti delle associazioni coinvolte, con tanti oggetti e gadget.

Un evento corale e che ha fatto della sinergia la sua forza.

Hanno partecipato anche altre associazioni, molto importanti nel settore della disabilità, come Edosmaile e Associazione Down, che, tra l’altro, inaugurerà il suo bar degli Amici a San Rocco sabato 24 giugno.

Una settantina di ragazzi normodotati e disabili, dai 4 ai 20 anni, si sono esibiti in canti, balli e tanta musica, emozionando il pubblico, spesso commosso, ma anche trascinato nel cantare e nel ballare.

Nessuno ha voluto abbandonare il suo posto sino alla conclusione.

Segno di come l’appuntamento abbia colpito nel segno: quello di proporre un appuntamento inclusivo e dove la ricchezza facesse emergere la propria bellezza.

Nessuno si è sentito fuori posto e i bambini e i ragazzi sono stati contenti di emozionare e di emozionarsi.

Tra gli artisti sul palco Edo e la sorella Maria Vittoria di Edo’s Smaile, che hanno intonato “Come un pittore” dei Modà.

E poi anche i ragazzi della Carribean Street, dell’Associazione Down (con Noemi, Nadia, Annarita, Anna, Elena, Valentina e Maria), della Scuola di Musica Dedalo e della sezione musicale del Comprensivo Bellini.

Tanti i brani o intonati o danzati, dalla colonna sonora di “Grease” a “50 Special”, passando per la rockeggiantissima “Smoke on the water”.

Una serata che ha sì emozionato, ma che ha fatto anche pensare e riflettere. Sull’importanza del rispetto, dell’inclusione, dell’aiutarsi reciprocamente.

Come sottolineato da tutti, da Michela Agnesina per Sbulloniamo, da Lina Letizia per Concentrici e anche da Carmen De Simone per Associazione Down e da Daniela Crepaldi per Edo’s Smaile.

Senza contare il plauso degli assessori presenti, Giulia Negri, Teresa Armienti e, per la Provincia, Anna Clara Iodice.

E poi una sorpresa che ha quasi concluso la serata, Simone, ballerino provetto e compagno di Nicole Orlando, campionessa paralimpica, che ha chiesto la mano della giovane, che ha detto sì.

A chiudere l’appuntamento, cantata da tutti i protagonisti della serata, compreso il presentatore, Fabrizio Poli, “Supereroi”, di Mr. Rain.

Una canzone, questa, simbolo dell’evento, che lancia un messaggio chiaro: “Mai arrendersi” e chiedere aiuto se si è in difficoltà.

Condividi su

Leggi anche

Gioco
l'AZIONE

Gioco libero: una guida novarese a cura di Scardigli e Stangalino

Monica Curino

l'AZIONE

L’Azzurra Hockey Novara in A1, le immagini della festa

Marco Cito

Il Novara si salva vincendo 2 a 1 con il Fiorenzuola e resta in serie C
l'AZIONE

Serie C, il Novara vince ed è salvo

Marco Cito

Santa Rita
l'AZIONE

Santa Rita a Novara in festa per la patrona

Monica Curino