Condividi su

Giovedì 9 marzo, primo giorno di festeggiamenti del Tredicino, presso il salone dell’oratorio San Carlo di Arona si è vissuta una serata di testimonianze e di riflessione su come i giovani hanno vissuto il territorio in questi ultimi anni (pre,durante e post pandemia).

La serata, guidata da Davide Colombo, presidente dell’associazione “Non di solo pane” ed educatore della Ca’ Gio, ha visto intervenire Miguel Belletti, Presidente della cooperativa sociale “Vedogiovane ”, Mauro Fanchini, Presidente della Cooperativa “Il Ponte”, Daniele Lucchi, Animatore dell’Oratorio San Carlo Arona e Giovanni Vesco, Dirigente Servizi Sociali Comune di Arona.

«La serata – spiega don Samuele Pizzolato, coadiutore dell’Oratorio di Arona – ha spinto e ha sollevato sia i ragazzi, sia gli adulti che i rappresentanti delle istituzioni, ad una maggiore coesione e sinergia per sognare e vivere il territorio come autentico spazio di crescita, di maturazione e supporto per e con i giovani del nostro territorio».

L’articolo integrale sul settimanale in edicola la prossima settimana. Tutte le nostre edizioni sono consultabili on line direttamente da qui

Condividi su

Leggi anche

ferrovia treno
il SEMPIONE

I disagi per la soppressione dei treni riguardano Domodossola, Arona e Briga Novarese

Franco Filipetto

Il municipio di Arona - Foto Emanuele Sandon
il SEMPIONE

Arona verso le elezioni, programmi e liste di Gusmeroli, Monti e Ubertini

Franco Filipetto